Organi collegiali funzionanti a livello provinciale

Gli organi collegiali che operano a livello provinciale sono:

  • Il Consiglio scolastico provinciale
  • la Consulta provinciale dei genitori 
  • la Consulta provinciale degli studenti e delle studentesse

Si tratta di organi consultivi e/o propositivi dell'Amministrazione scolastica provinciale.

Il Consiglio scolastico provinciale è l'organo consultivo dell'Amministrazione provinciale. Esso è infatti chiamato ad esprimere pareri obbligatori sulle più rilevanti questioni riguardanti la scuola, oltre che a formulare proposte su argomenti di propria competenza per legge.

Esso è anche l'organo più rappresentativo della scuola locale, essendo composto dai referenti politici e istituzionali (membri di diritto), da rappresentanti delle varie componenti scolastiche (membri eletti) e da rappresentanti della comunità territoriale ed economica di riferimento (membri designati) di tutti e tre i gruppi linguistici.

Si articola in una assemblea plenaria costituita da 63 persone, un direttivo denominato Giunta esecutiva, tre Sezioni (italiana, tedesca e ladina) che trattano temi riguardanti esclusivamente la scuola di riferimento, tre Consigli del personale docente e tre Consigli del personale dirigente (uno per scuola di riferimento) che si esprimono in merito allo stato giuridico del suddetto personale.

Il Consiglio scolastico provinciale è nominato dalla Giunta provinciale e dura in carica quattro anni scolastici.

Per conoscere la composizione ed i compiti assegnati al Consiglio scolastico provinciale, consulta la Legge provinciale n. 24/1996.

La Consulta provinciale dei genitori per la scuola in lingua italiana è un organo essenzialmente propositivo. Il compito assegnatole dalla Legge è infatti quello di formulare proposte che possano essere utili per migliorare i vari aspetti riguardanti la scuola, sia all'Amministrazione provinciale che agli Enti locali.

La Consulta provinciale dei genitori è composta dai genitori eletti rappresentanti delle scuole pubbliche e paritarie di ogni ordine e grado (uno per istituzione scolastica), dai comitati dei genitori e nominati dal Sovrintendente. I singoli rappresentanti durano in carica tre anni scolastici.

La Consulta provinciale degli studenti e delle studentesse per la scuola in lingua italiana, analogamente alla Consulta provinciale dei genitori, è un organo propositivo avente il compito di formulare proposte utili per migliorare i vari aspetti riguardanti la scuola, sia all'Amministrazione provinciale che agli Enti locali.

Essa è composta dagli studenti e dalle studentesse eletti rappresentanti delle scuole secondarie di II grado pubbliche e paritarie (due per istituzione scolastica), dai comitati studenteschi e nominati dal Sovrintendente.

I singoli rappresentanti durano in carica tre anni scolastici.

Contatti

Intendenza scolastica italiana
Ufficio Progettualità scolastica

Via del Ronco, 2 – 39100 Bolzano
tel. +39 0471 411400 - 411429 - fax +39 0471 411429
e-mail: progettualitascolastica@provincia.bz.it - PEC: progettualitascolastica@pec.prov.bz.it
Referente: Adriana Trovato,  tel. +39 0471 411364