Relatori e relatrici

Relatori e relatrici

Per la formazione interna l'amministrazione necessità di un gran numero di relatori e relatrici. Questi possono essere sia interni all'amministrazione, cioè dipendenti provinciali, o esterni all'amministrazione, in genere libero professionisti. A secondo della provenienza valgono diversi disposizioni, che sono riportate nelle aree tematiche sottostanti.

Dipendenti provinciali interessati ad un‘attività di relatrice interna o relatore interno possono candidarsi presso l'ufficio sviluppo personale:

  • Possono candidarsi quali relatrici interne o relatori interni per corsi contenuti nel piano di attività dell’Ufficio Sviluppo personale, per le quali dispongano di ottimi conoscenze tecniche e di capacità didattiche per insegnarlo;
    vedasi Piano di attività 2021/22 - Delibera della Giunta provinciale n. 367 del 27/04/2021
  • Possono proporre dei corsi da inserire nei piani di attività degli anni seguenti candidandosi quali relatrici interne o relatori interni per gli stessi.

Il personale amministrativo della provincia può essere incaricato per un’attività di relatrice interna o relatore interno per iniziative di aggiornamento e formazione. L’attività non può consistere in una mera informazione sull'attività del proprio servizio e deve richiede una preparazione specifica e di carattere metodologico-didattico.

Tale attività viene comunque considerata come attività di servizio indipendentemente se svolta durante il normale orario di servizio o al di fuori di esso. Per questa attività è prevista un'indennità oraria supplementare (indennità di relatrice o relatore interno), che viene pagata in aggiunta alla rispettiva retribuzione per le ore di lavoro corrispondenti. Il personale ha la possibilità di preparare l'attività formativa durante l'orario di servizio, utilizzando anche le strutture di servizio.

Le basi normative per la gestione di questa attività sono riassunte nella Circolare del Direttore Generale n. 11 del 29 luglio 2021.

 

Istruzioni per l'incarico e la liquidazione delle attività di relatrice e relatore

L'incarico per attività di relatrice e di relatore avviene da parte dell'unità organizzativa tramite la trasmissione della lettera d’incarico alla relatrice o al relatore. La relatrice o il relatore deve informare in anticipo la o il dirigente preposto per verificare la compatibilità con le esigenze di servizio. Dopo l'esecuzione della formazione e la verifica delle prestazioni effettuate dalla relatrice o dal relatore da parte dell'unità organizzativa, l'unità organizzativa presenta la richiesta di pagamento dell'indennità all'ufficio competente.

Per semplificare l'elaborazione, sia l'incarico che la liquidazione sono gestiti con un unico modulo. Si tratta di un modello Word protetto che viene compilato per l’incarico e firmato dall'unità organizzativa committente. Il relativo documento PDF viene inviato alla relatrice o al relatore e alla o al dirigente preposto per conoscenza.

Per la liquidazione del compenso, il documento Word viene completato nella sezione relativa alla liquidazione, firmato di nuovo e il documento PDF firmato viene trasmesso all'ufficio competente (è indicato sul modulo e dipende dal contingente) per l'erogazione.

 

Importi massimi per i compensi:

Per il compenso dell’attività di relatrice interna e di relatore interno secondo il contratto collettivo intercompartimentale del 4 dicembre 2019 per il periodo triennale 2019 – 2021 attualmente valgono i seguenti importi massimi:

Livello funzionale della relatrice / del relatore

Compenso massimo orario feriale

Compenso massimo orario non feriale e nell’orario tra le ore 20:00 e 7:00

 

4.

29,48 €

35,37 €

5.

29,82 €

35,77 €

6.

32,25 €

38,69 €

7.

33,84 €

40,61 €

8.

35,90 €

43,08 €

9.

41,54 €

49,85 €

 

Quando si incarica una relatrice o un relatore, si raccomanda di concordare un compenso adeguato, anche inferiore agli importi massimi, tenendo conto in particolare dei seguenti criteri:

  • il tempo di preparazione della relazione;
  • l'elaborazione di documentazione a supporto della relazione;
  • la complessità della materia trattata nella relazione;
  • la disponibilità a tenere, su richiesta, la relazione nelle due lingue.

 

Documenti utili

Contatto

Ingrid Pallua (Ufficio Sviluppo personale)
Tel. +39 0471 414854
E-Mail: ingrid.pallua@provinz.bz.it

Per il

  • personale delle scuole professionali e degli istituti musicali
  • personale delle scuole per la formazione professionale agricola, forestale e di economia domestica
  • personale delle scuole materne nonché collaboratrici e collaboratori per l'integrazione

valgono le norme dell'accordo di comparto del 27.06.2013, art. 28 e 40:

L'attività di formazione e di aggiornamento viene svolta al di fuori del relativo orario obbligatorio di insegnamento e comprende sia il tempo di preparazione sia l'attività di relatore e relatrice. Il previsto compenso orario per unità didattica (60 minuti) è onnicomprensivo e pertanto più elevato di quello spettante al personale non insegnante. Per il compenso va compilato il modello REF-07 ed inviato con le firme appropriate all'ufficio stipendi.

Documento utile

Contatto

Margarethe Telch (Ufficio stipendi 4.6)
Tel. +39 0471 412078
E-Mail: margarethe.telch@provincia.bz.it

Per il personale docente valgono le disposizioni di cui alla delibera n. 3025 del 10.09.2007:27.06.2013, art. 28 e 40:

L'attività di formazione e di aggiornamento viene svolta al di fuori del relativo orario obbligatorio di insegnamento e comprende sia il tempo di preparazione sia l'attività di relatore e relatrice. Il previsto compenso orario per unità didattica (60 minuti) è onnicomprensivo. Per il compenso va compilato e con le firme appropriate inviato all'ufficio stipendi personale insegnante il modello REF-07.

Per i dirigenti valgono le disposizioni di cui alla delibera n. 864 del 17.03.2008 e alla delibera n. 421 del 19.04.2016:

Ai dirigenti delle scuole a carattere statale spettano le indennità solo qualora sia il tempo di preparazione sia l'attività di relatore o relatrice vengono svolte al di fuori dell'orario di lavoro e al di fuori della propria direzione scolastica.

Documento utile

Contatto

Johanna Jocher (Ufficio Stipendi personale insegnante 4.8)
Tel. +39 0471 412281
E-Mail: johanna.jocher@provinz.bz.it

Con delibera n. 39/2021 del 26.01.2021 sono stati approvati i compensi, con eventuali spese logistico-tecniche, per persone esterne all'amministrazione provinciale che svolgono attività di:

  • relatrici e relatori,
  • moderatrici e moderatori,
  • direttrici e direttori in seminari, convegni, conferenze, corsi di formazione
  • e per supervisori.

Contatto

Ufficio sviluppo personale
Tel. +39 0471 414850
E-Mail: sviluppopersonale@provincia.bz.it