Scelta dei posti e conferma del posto per collaboratore / collaboratrice all'integrazione

La presente pagina informa

  1. i collaboratori e le collaboratrici all'integrazione con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e con rapporto di lavoro in base alla graduatoria per l'assunzione a tempo determinato

  2. i cosìdetti nuovi candidati e le cosìdette nuove candidate per il profilo professionale dei collaboratori e delle collaboratrici all'integrazione

su

  1. rapporto di lavoro a e continuità didattica

  2. definizione della situazione del posto da un anno scolastico all'altro

  3. effetti, obblighi e possibilità per i collaboratori e le collaboratrici

  4. scelta dei posti e posti disponibili

Queste informazioni in regola sono da visionare sotto propria iniziativa. La pubblicazione delle informazioni sulla presente pagina internet sostituisce in regola eventuali comunicazioni personali ai collaboratori e alle collaboratrici e ai candidati e alle candidate.

 

Fonte giuridica:

Contatto:

Per quanto riguarda l'ambito pedagodgico-didattico sono competenti le Unità Inclusione delle relative Direzioni di istruzione e formazione:

 

Per l'anno scolastico 2020/2021 la scelta dei posti si svolge nei seguenti periodi (informazioni dettagliate si trovano quì sotti i diversi ambiti tematici / barre grigie):

tedesca 18, 19 e 20 agosto 2020

italiana 20 e 21 agosto 2020

ladina 10 agosto 2020

A causa dell'emergenza per Covid 19 possono verificarsi spostamenti delle date indicate. E' consigliabile prendere regolarmente  visione.

La ricerca non ha prodotto risultati.
La invitiamo ad inserire un nuovo termine di ricerca

Informazioni sulla scelta dei posti e sulla conferma del posto

Quì possono essere visionati i criteri della continuità didattica,  la quale caratterizza il profilo professionale dei collaboratori e delle collaboratrici all'integrazione:

Quì possono essere visionati gli effetti della continuità didattica per il personale:

Il posto subisce una variazione
I collaboratori e le collaboratrici all'integrazione che in merito ad una variazione del posto secondo i criteri della continuità didattica al cambio dell'anno scolastico possono decidere, in regola entro il 30 giugno ricevono informazione dall'Unità Inclusione della competente Direzione di Istruzione e Formazione mediante la mail provinciale e devono comunicare a questa in regola entro 5 giorni dalla comunicazione, in rispetto delle modalità indicate, la propria decisione.
Chi non comunica la propria decisione oppure la comunica con deficienze, viene assegnato dall'Amministrazione, senza ulteriore avviso, alla decisione "scelta dei posti con diritto di recesso".

Decisione
La decisone "conferma del posto" è definitiva, avviene la conferma sul posto offerto con variazione.
La decisione "scelta dei posti con diritto di recesso" non è definitiva nel senso che entro la prescritta scadenza mediante il diritto di recesso si può ritirare la decisione e quindi confermare il posto offerto con variazione.

Infine sussiste anche la decisone definitiva "scelta dei posti senza diritto di recesso": si decide per la scelta dei posti in cui senza indugio e senza riserva si rilascia libero il posto offerto con variazione.

Considerare alla decisione

Al momento della decisione alle Unità Inclusione delle Direzioni di Istruzione e Formazione non è ancora possibile pubblicare in internet per  la visione il piano dei posti per i collaboratori e le collaboratrici all'integrazione per il nuovo anno scolastico, indipendentemente dal fatto che in quel momento mancano ancora dati come eventualmente posti nuovi da istituire e tutti i posti di supplenza e che il piano dei posti può subire in ogni momento una modifica. I collaboratori interessati e le collaboratrici interessate possono richiedere informazioni all'Unità Inclusione della competente Direzione di Istruzione e Formazione o alla loro momentanea direzione di scuola dell'infanzia o di scuola, se da questi non hanno ricevuto personalmente informazioni sulla situazione momentanea del piano dei posti. Chi in caso di dubbio si decide per la scelta dei posti con diritto di recesso in internet vede prima della scadenza del termine del diritto di recesso la situazione del piano dei posti nota fino al rispettivo momento e poi però deve essere consapevole sulla modalità sul diritto di recesso.

Conferma del posto
Se il posto viene confermato (subito oppure entro la prescritta scadenza mediante il diritto di recesso) il conteggio per il periodo triennale obbligatorio della continuità didattica non inizia da capo.
La nuova definizione del posto ovvero il nuovo carico orario costituisce comunque la base per la continuità dell'anno scolastico successivo rispettivamente degli anni scolastici successivi, eccetto i posti indicati / le ore indicate come "solo per l'anno scolastico".

Posti/Ore con l'indicazione "diganosi annuale/continuità" sono anche posti/ore con continuità per l'anno scolastico successivo, se la diagnosi per il relativo bambino od alunno con disabilità, la quale viene espressa annualmente da anno scolastico ad anno scolastico, viene nuovamente espressa per l'anno scolastico successivo.

Scelta dei posti
Chi è previsto per la scelta dei posti in base ad esplicita decisione oppure in base a decisone mancante/deficiente e  non fa valere un eventuale diritto di recesso entro la perscritta scadenza, si presenta alla scelta dei posti (o si fa rappresentare esplicitamente) e sceglie in tale sede un posto, altrimenti non sussiste alcun rapporto di lavoro per il nuovo anno scolastico. Soprattutto il collaboratore interessato o la collaboratrice interessata con un rapporto di lavoro a tempo indeterminato deve tenere presente questo fatto. Le informazioni sulla scelta dei posti sono da visionare sotto propria iniziativa, quì sotto la barra "Convocazioni alla scelta dei posti e comportamento alla scelta dei posti".

Diritto di recesso
Chi ha deciso per "scelta dei posti con diritto di recesso" e vuole fare uso del diritto di recesso, lo deve richiedere entro la prescritta scadenza, come descritto quì sotto la barra "Diritto di recesso".

Scelta con precedenza legge 104/1992
Chi viene alla scelta dei posti (o si fa rappresentare esplicitamente) e ha diritto alle disposizioni della legge 104/1992, può fare la richiesta di scelta con precedenza entro la prescritta scadenza, come descritto quì sotto la barra "Scelta con precedenza legge 104/1992".

Personale a tempo determinato della graduatoria e decisione "scelta dei posti"
Il personale a tempo determinato della graduatoria, che in base a qualsivoglia forma di decisione (decisione esplicita o decisione mancante/deficiente) è previsto per la scelta dei posti (con o senza diritto di recesso), in caso sceglie, indipendentemente dalla situazione (esempio: totale variazione del posto; passaggio alla scuola superiore in cui ore e zona uguale) sempre in base alla stessa posizione in graduatoria.

Personale a tempo indeterminato e decisione "scelta dei posti"
Il personale a tempo indeterminato, che in base a qualsivoglia forma di decisione (decisione esplicita o decisione mancante/deficiente) è previsto per la scelta dei posti (con o senza diritto di recesso), deve inoltre sotto propria iniziativa e senza ulteriore avviso dall'Amministrazione, come descritto qui, presentare il modulo per l'inserimento nel primo gruppo (*) della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato, altrimenti l'inserimento avviene in ogni caso (se si rimane previsto per la scelta dei posti con o senza diritto di recesso), ma solo con il punteggio per l'anzianità di servizio.

(*) In caso che in riferimento alla comunicazione di variazione da parte dell'Unità Inclusione si tratta solamente di un passaggio alla scuola superiore con ore invariate e zona non variata o zona non variata in modo rilevante, il gruppo assegnato nella graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indetreminato non è il primo, ma il terzo gruppo.

I collaboratori e le collaboratrici all'integrazione con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e con rapporto di lavoro a tempo determinato mediante graduatoria quì prendono visione della loro situazione del posto per l'anno scolastico successivo, e cioè se ed in quale forma vengono confermati ovvero confermate oppure se ed in quale forma vengono previsti ovvero previste per la scelta dei posti. La propria situazione del posto viene pubblicata presumibilmente in data 20 luglio (situazioni come conferma attraverso diritto di recesso non vengono aggiornate successivamente in questi elenchi).

Quí per la presa visione della propria situazione del posto per il personale tedesco:
  • Personale a tempo indeterminato
  • Personale a tempo determinato mediante graduatoria
Per il personale italiano e ladino si fa riferimento alle competenti Unità Inclusione delle relative Direzioni di Istruzione e Formazione:
La situazione del posto di ogni singolo collaboratore e di ogni singola collaboratrice per l'anno scolastico successivo viene definita in base ai seguenti elementi:
  • criteri della continuità didattica da un anno scolastico all'altro;
  • piano dei posti per il nuovo anno scolastico, il quale viene istituito dall'Unità Inclusione della competente Direzione di Istruzione e Formazione, in rispetto del contingente approvato dalla Giunta Provinciale e del fabbisogno di posti per collaboartori e collaboratrici all'integarzione di tutte le strutture scolastice risp. educative della provincia).
Chi deve presentarsi alla scelta dei posti

Le informazioni sulla scelta dei posti sono da visionare sotto propria iniziativa, quì sotto la barra "Convocazioni alla scelta dei posti e comportamento alla scelta dei posti".

Presavisione sotto propria iniziativa / Comunicazione da parte dell'Amministrazione
  • In regola la propria situazione del posto viene visionata sotto propria iniziativa sulla presente pagina.
  • Per determinate situazioni avviene una comunicazione da parte della Ripartizione Personale (Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione) mediante il fascicolo personale digitale oppure da parte della competente Direzione di Istruzione e Formazione (Unità Inclusione) mediante la mail provinciale (anche in estate risp. nel periodo in cui non c'è attività didattica, anche se non si é effettivamente in servizio).
  • Ai sensi della digitalizzazione dell'Amministrazione i dipendenti e le dipendenti sono tenuti e tenute a controllare regolarmente la loro entrata di posta nel fascicolo personale digitale e nella mail provinciale ovvero a comunicare alla Ripartizione Personale (Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione) e alla competente Direzione di Istruzione e Formazione (Unità Inclusione) se la loro mail provinciale non è attiva (se per esempio non si é effettivamente in servizio da un po´di tempo).
  • I dipendenti e le dipendenti possono richiedere informazioni sulla propria situazione del posto all'Unità Inclusione della competente Direzione di Istruzione e Formazione oppure anche alla loro momentanea direzione di appartenenza. Le Unità Inclusione istituiscono il piano dei posti, provvedono sull'assegnazione in base alla continuità didattica ed informano quindi fine maggio / inizio giugno le singole strutture scolastiche risp. educative in merito alla situazione per il nuovo anno scolastico.
La continuità didattica di un collaboratore o una collaboratrice all'integrazione viene dissolta d'ufficio indipendntemente da ogni altra situazione, quando il dirigente o la dirigente competente comunica entro il 1° giugno, con decorrenza per l'anno scolastico successivo, all'Unità Inclusione della competente Direzione di Istruzione e Formazione un incompatibilità e l'Unità Inclusione la approva.

Per incompatibilitá si intende l'íncompatibilitá nei rapporti interpersonali sul posto di lavoro, a causa della quale non é data la possibilitá di un rapporto di lavoro positivo presso la scuola dell'infanzia o presso la scuola e con il bambino o alunno con disabilitá.

L'incompatibilitá viene comunicata dal dirigente o dalla dirigente con motivazione dettagliata. Come conferma della presa di conoscenza la comunicazione viene controfirmata dal collaboratore interessato o dalla collaboratrice interessata.

Il collaboratore interessato o la collaboratrice interessata non può più occupare il posto in questione, deve presentarsi per l'anno scolastico successivo alla scelta dei posti (o farsi rappresentare esplicitamente) e scegliere in tale sede un altro posto, altrimenti non sussite alcun rapporto di lavoro per l'anno scolastico nuovo. Soprattutto il collaboratore interessato o la collaboratrice interessata con un rapporto di lavoro a tempo indeterminato deve tenere presente questo fatto.

Chi ha un rapporto di lavoro a tempo determinato mediante la graduatoria e per incompatibilitá viene distolto d'ufficio dalla continuitá, per l'anno scolastico successivo viene previsto per la scelta dei posti in base alla sua posizione assegnata nella graduatoria per l'assunzione a tempo determinato, senza che l'incompatibilità ha un effetto alla posizione di graduatoria.

Chi ha un rapporto di lavoro a tempo indeterminato e per incompatibilitá viene distolto d'ufficio dalla continuitá, per l'anno scolastico successivo viene previsto per la scelta dei posti in base all'inserimento nel secondo gruppo della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato. Per ciò il collaboratore a tempo indeterminato interessato o la collaboratrice a tempo indeterminato interessata deve comunicare all'Amministrazione per la completa assegnazione del punteggio nella graduatoria i dati sulle situazioni personali. I dati sulle situazioni personali vengono comunicati, presentando come descritto sulla pagina internet del trasferimento al competente ufficio della Ripartizione Personale (Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione) entro il 15 luglio, ore 12.00, con decorrenza per l'anno scolastico successivo, il modulo per l'inserimento nella graduatoria di trasferimento per collaboratori e collaboratrici all'integrazione a tempo indeterminato, altrimenti l'inserimento avviene in ogni caso (e si rimane previsto per la scelta dei posti), ma solo con il punteggio per l'anzianità di servizio.

La dissoluzione d'ufficio della continuità per incombatibilità sta sopra ogni altra situazione.

I collaboratori e le collaboratrici per i quali e per le quali sussiste un'incompatibilità ricevono informazione prima del 15 luglio dal competente ufficio della Ripartizione Personale (Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione) mediante il fascicolo personale digitale (rapporto di lavoro a tempo indeterminato) oppure mediante la mail provinciale (rapporto di lavoro a tempo determinato mediante graduatoria).

Chi ai sensi dei criteri sulla continuitá didattica sottosta all'obbligo della continuitá, puó per i seguenti motivi richiedere di dissolvere l'obbligo della continuitá:
•    poiché dal momento della scelta del posto non si ha mai lavorato con il relativo bambino o alunno con disabilitá
•    ai sensi delle normative della legge 104/1992
•    per gravi motivi

La richiesta é da porre entro il 1° giugno, con decorrenza per l'anno scolastico successivo, all'Unitá Inclusione della competente Direzione di Istruzione e formazione. L'Unità Incluisone decide secondo situazione e criteri.

La richiesta é da rediggere liberamente dal collaboratore o dalla collaboratrice, non c'è un modulo prestampato. Nella richiesta il collaboratore o la collaboratrice dichiara inoltre, se rilascia immediatamente libero il posto in questione o se vorrebbe tenersi aperta ancora la possibilitá della conferma attraverso il diritto di recesso. La richiesta è da trasmettere digitalmente alla competente Unità Inclusione con una copia del documento d'identità.

Il collaboratore o la collaboratrice di cui viene accettata la richiesta di dissoluzione dell'obbligo della continuità, si presenta per l'anno scolastico successivo alla scelta dei posti (o si fa rappresentare esplicitamente) e sceglie in tale sede un posto (a meno che non si era tenuto in riserva il diritto di recesso e ne fa uso entro la scadenza prescritta), altrimenti non sussiste alcun rapporto di lavoro per l'anno scolastico nuovo. Soprattutto il collaboratore interessato o la collaboratrice interessata con un rapporto di lavoro a tempo indeterminato deve tenere presente questo fatto.

Chi ha un rapporto di lavoro a tempo determinato mediante la graduatoria e viene distolto su richiesta dall'obbligo della continuità, per l'anno scolastico successivo viene previsto per la scelta dei posti in base alla sua posizione assegnata nella graduatoria per l'assunzione a tempo determinato, senza che la dissoluzione ha effetto alla posizione di graduatoria.

Chi ha un rapporto di lavoro a tempo indeterminato e viene distolto su richiesta dall'obbligo della continuità, per l'anno scolastico successivo viene previsto per la scelta dei posti in base all'inserimento nel terzo gruppo della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato. Per ciò il collaboratore a tempo indeterminato interessato o la collaboratrice a tempo indeterminato interessata deve comunicare all'Amministrazione per la completa assegnazione del punteggio nella graduatoria i dati sulle situazioni personali. I dati sulle situazioni personali vengono comunicati, presentando come descritto sulla pagina internet del trasferimento al competente ufficio della Ripartizione Personale (Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione) entro il 15 luglio, ore 12.00, con decorrenza per l'anno scolastico successivo, il modulo per l'inserimento nella graduatoria di trasferimento per collaboratori e collaboratrici all'integrazione a tempo indeterminato, altrimenti l'inserimento avviene in ogni caso (es si rimane previsto per la scelta dei posti con o senza diritto di recesso), ma solo con il punteggio per l'anzianità di servizio.

La richiesta di dissoluzione dell'obbligo della continuità ha solamente motivo di sussistere, se il collaboratore interessato o la collaboratrice interssata infine ai sensi dei criteri sulla continuità didattica fosse effettivamente obbligato a rimanere sul posto per l'anno scolastico nuovo.

I collaboratori e le collaboratrici per i quali e per le quali su richiesta viene dissolto l'obbligo della continuità ricevono informazione prima del 15 luglio dal competente ufficio della Ripartizione Personale (Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione) mediante il fascicolo personale digitale (rapporto di lavoro a tempo indeterminato) oppure mediante la mail provinciale (rapporto di lavoro a tempo determinato mediante graduatoria).

I collaboratori e le collaboratrici con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e con rapporto di lavoro a tempo determinato mediante graduatoria che secondo i criteri prescritti sulla continuità didattica, senza anticipatamente rinunciare esplicitamente al diritto di recesso, sono previsti e previste per la scelta dei posti con diritto di recesso (caso variazione del posto, caso richiesta di dissoluzione della continuità, caso trasferimento su richiesta), hanno la possibilità di ritirare la decisone di venire alla scelta dei posti e di confermare il loro posto con la sua defnizione per l'anno scolastico nuovo.

Il termine per il diritto di recesso per il personale a tempo indeterminato interessato e per il personale a tempo determinato della  graduatoria interessato scade entro cinque giorni dalla pubblicazione della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato. Non può essere indicato il giorno esatto della pubblicazione, il giorno di pubblicazione si trova con sicurezza nel periodo fra il 20 luglio ed il 1° agosto, con decorrenza per l'anno scolastico successivo.

Per esempio: se la menzionata graduatoria verrà pubblicata in data 20 luglio, la scadenza per il diritto di recesso terminerà con il 25 luglio; se la menzionata graduatoria verrà pubblicata in data 21 luglio, la scadenza per il diritto di recesso terminerà con il 26 luglio; ecc.; se la menzionata graduatoria verrà pubblicata in data 1° agosto, la scadenza per il diritto di recesso terminerà con il 6 agosto. Per non perdere la scadenza per il diritto di recesso è consigliabile prendere visione giornalmente qui dal 20 luglio in poi, poichè appena le date saranno stabilite saranno indicate qui in seguito:

  • La graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato è pubblicata con 00.00.0000.
  • Il diritto di recesso per il personale a tempo indeterminato e il personale a tempo determinato della graduatoria scade con 00.00.0000.

I posti per i quali collaboratori e collaboratrici hanno un diritto di recesso, risultano con riserva nel piano dei posti. A termine scaduto del diritto di recesso questi posti risultano o come non più disponibili (occupati) o come dipsonibili (liberi) per la scelta dei posti e cioè per tutte le persone convocate.

Il collaboratore o la collaboratrice fa valere il diritto di recesso:
  • viene confermato o confermata sul posto in questione con la definizione per il nuovo anno scolastico;
  • non viene più alla scelta dei posti;
  • il conteggio per il periodo triennale obbligatorio della continuità didattica non inizia da capo.
Il collaboratore o la collaboratrice non fa valere il diritto di recesso:
  • non ha alcun posto, il posto in questione non è più riservato per lui o per lei ed è a disposizione per tutte le persone convocate alla scelta dei posti;
  • viene alla scelta dei posti per scegliere un posto;
  • se alla scelta dei posti sceglie (non conferma) il posto in questione, perchè fino al quel momento nessuno lo ha scelto, allora il periodo triennale obbligatorio inizia nuovamente da capo, sempre in considerazione dei criteri della continuitá didattica.
Se per un collaboratore o una collaboratrice che ha fatto valere il diritto di recesso, risulta un'assenza approvata, il corrispettivo posto di supplenza risulterà nel piano dei posti solo dopo la scadenza del termine per il diritto di recesso.
Se per un collaboratore o una collaboratrice che non ha fatto valere il diritto di recesso, prima dell'inizio della scelta dei posti risulta un'assenza approvata, il corrispettivo posto di supplenza verrà inserito nel piano dei posti durante scelta dei posti in corso, appena questo collaboratore o questa collaboratrice ha scelto alla scelta dei posti, ed è poi esclusivamente a disposizione per le persone convocate che da quel momento in poi devono ancora effettuare la loro scelta.

Chi è previsto per la scelta dei posti con diritto di recesso visiona quì sotto propria iniziativa presumibilmente con il 20 luglio sotto le relative barre la propria situazione del posto e le informazioni sulla scelta dei posti (data di convovazione individuale è pubblicata alcuni giorni dopo il 20 luglio). Se le risorse organizzative lo permettono il collaboratore interessato o la collaboratrice interessata riceve in seguito dalla Ripartizione Personale (Servizio Personale scuole dell`infanzia e per l'integrazione) mediante la mail provinciale l'informazione sul termine per il diritto di recesso prima della sua scadenza; in regola l'informazione sul termine di scadenza per il diritto di recesso è da visionare sotto propria iniziativa su questa pagina.


Modulo da scaricare:

Ai sensi della digitalizzazione il modulo (compilato regolarmente e firmato) dovrebbe essere scansionato con una fotocopia del documento d'identitá ed essere inviato come Pdf via mail con l'oggetto "Coll.Int. Diritto di recesso cognome nome matricola" a personale.scuole.materne@provincia.bz.it (per motivi di protocollazione digitale e di assegnazione nel fascicolo personale digitale non inviare altri moduli / altre richieste / altri documenti con questa mail).

I collaboratori e le collaboratrici all'integrazione con rapporto di lavoro a tempo determinato mediante la graduatoria con un posto con continuità, che hanno assolto il terzo anno scolastico della obbligatoria continuità didattica,  possono essere rimossi e rimosse per l'anno scolastico successivo dal loro posto dai collaboratori e dalle collaboratrici della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato (solo del primo e  secondo gruppo), i cosìdetti perdenti posto e le cosìdette perdenti posto a tempo indeterminato.

Questi collaboratori e queste collaboratrici a tempo determinato vengono quindi previsti e previste con due date di concocazione per la scelta dei posti: la prima data nella categoria dei cosìdetti rimovibili e delle cosìdette rimovibili, con inserimento fra il secondo e terzo gruppo della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato, per confermare eventualmente il loro posto con la definizione per il nuovo anno scolastico; la seconda data in veste di del tutto normali convocati e convocate per la scelta dei posti in base alla posizione nella graduatoria per l'assunzione a tempo determinato.

I posti dei rimovibili e delle rimovibili risultano con riserva nel piano dei posti. Tale riserva si scioglie appena durante il corso della scelta dei posti, dopodichè è conclusa la fase della scelta dei posti dei rimovibili e delle rimovibili con la prima data di convocazione. In seguito questi posti risultano o come non più disponibili (occupati) o come dipsonibili (liberi) per tutte le persone convocate che da quel momento in poi devono ancora efffettuare la loro scelta.

La scelta dei posti ha inizio con il primo e secondo gruppo della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato. Questi convocati e queste convovate possono scegliere i posti in questione, possono quindi rimuovere. In seguito tocca ai rimovibili e alle rimovibili con la loro prima data di convocazione, in cui la loro posizione di graduatoria non è rilevante, poichè si tratta solamente dell'eventuale conferma del loro posto. Infine la scelta dei posti prende il suo ulteriore normale corso con il terzo gruppo della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato e con la graduatoria per l'asssunzione a tempo determinato.

I rimovibili e le rimovibili alla prima data di convocazione:
  • Loro apprendono innanzitutto, se è avvenuta la rimozione.
  • Se la rimozione è avvenuta, si presentano alla seconda data di convocazione in veste di del tutto normali convocati e convocate in base alla loro posizione di graduatoria.
  • Se la rimozione non è avvenuta, possono - ma non devono - confermare il loro posto con la definizione per il nuovo anno scolastico.
  • Se la rimozione non è avvenuta e confermano il posto, il conteggio per il periodo triennale obbligatorio della continuità didattica non inizia da capo e nell'anno scolastico successivo sono di nuovo rimovibili, presupposto che il posto sussita ancora e che in concomitanza con la conferma non abbiano ottenuto un rapporto di lavoro a tempo indeterminato.
  • Se la rimozione non è avvenuta e non confermano il posto, si presentano alla seconda data di convocazione in veste di del tutto normali convocati e convocate in base alla loro posizione di graduatoria e il posto in questione non rimane riservato per loro, ma è disponibile per tutte le persone convocate che da quel momento in poi devono ancora efffettuare la loro scelta.
  • Se la rimozione non è avvenuta e non si presentano, ciò significa che non hanno interesse di confermare il posto e possono ancora presentarsi alla seconda data di convocazione in veste di del tutto normali convocati e convocate in base alla loro posizione di graduatoria. Se in quella sede scelgono (non confermano) il posto in questione, perchè fino al quel momento nessuno lo ha scelto, allora il periodo triennale obbligatorio inizia nuovamente da capo, sempre in considerazione dei criteri della continuitá didattica, in ogni caso per il momento non sussisterà la rimovibilità.

Se prima dell'inizio della scelta dei posti per una persona rimovibile risulta un'assenza approvata, il corrispettivo posto di supplenza verrà inserito nel piano dei posti durante scelta dei posti in corso, appena la persona rimovibile ha confermato o scelto alla scelta dei posti, ed è poi esclusivamente a disposizione per le persone convocate che da quel momento in poi devono ancora effettuare la loro scelta.

Chi è rimovibile visiona quì sotto propria iniziativa presumibilmente con il 20 luglio sotto le relative barre la propria situazione del posto e le informazioni sulla scelta dei posti (data di convovazione individuale è pubblicata alcuni giorni dopo il 20 luglio). Se le risorse organizzative lo permettono il rimovibile o la rimovibile entro il 20 luglio riceve corrispettiva comunicazione dalla Ripartizione Personale (Servizio Personale scuole dell`infanzia e per l'integrazione) mediante la mail provinciale.

Completo piano dei posti ed estratto del piano dei posti
Le Unità Inclusione della relativa Direzione di Istruzione e Formazione determinano, in rispetto del contingente massimo approvato dalla Giunta Provinciale e secondo il fabbisogno di collaboratori e collaboratrici all'integrazione presso le scuole dell'infanzia e le scuole (fino alla scuola superiore) tedesche, italiane e ladine in tutta la provincia, i posti per ogni anno scolastico, determinano quali posti sono occupati mediante la continuità didattica e quali posti sono disponibili per la scelta dei posti, in parte con riserva.
Questo è il completo piano dei posti, dal quale poco prima dell'inizio della scelta dei posti, per una visione semplificata, viene pubblicato l'estratto solo dei posti che (anche con riserva) sono disponibili per la scelta dei posti. Appena l'estratto viene pubblicato, il completo piano dei posti non viene più aggiornato e viene quindi occultato per la visione.
Il completo piano dei posti dei collaboratori e delle collaboratrici all'integrazione, diviso per l'ambito tedesco, italiano e ladino, viene pubblicato sulla presente pagina presumibilmente in data 20 luglio, con decorrenza per l'anno scolastico successivo, ed è da visionare sotto propria iniziativa.

Il completo piano dei posti ovvero l'estratto del piano dei posti fino al giorno prima della scelta dei posti viene continuamente aggiornato,  integrato e può subire anche modifiche.

 

Presavisione del completo piano dei posti / dell'estratto del piano dei posti per l'ambito tedesco (tabella excel con funzioni di filtro):

  • completo piano dei posti
  • estratto piano dei posti - posti disponibili per il 1° giorno della scelta
  • estratto piano dei posti - posti scelti al 1° giorno della scelta
  • estratto piano dei posti - posti disponibili per il 2° giorno della scelta
  • estratto piano dei posti - posti scelti al 2° giorno della scelta
  • estratto piano dei posti - posti disponibili per il 3° giorno della scelta
  • estratto piano dei posti - posti scelti al 3° giorno della scelta

 

Per i piani dei posti per l'ambito italiano e ladino si fa riferimento alla competente Unità Inclusione della relativa Direzione di Istruzione e Formazione:

 

Cosa risulta nel completo piano dei posti
  • i posti che sono occupati mediante la continuità didattica.
  • i posti che per il diritto di recesso sono disponibili con riserva per la scelta dei posti (dopo il termine scaduto del diritto di recesso questi posti risultano poi ocuppati mediante la continuità didattica oppure disponibili per la scelta dei posti come liberi); dettagli sul diritto di recesso quì sotto la barra "Diritto di recesso".
  • i posti che per la rimovibilità sono disponibili con riserva per la scelta dei posti (questa riserva si scioglie appena durante la scelta dei posti in corso dopo la scelta dei cosìdetti perdenti posto e delle cosìdette perdenti posto a tempo indeterminato e la eventuale conferma dei cosìdetti rimovibili e delle cosìdette rimobvibili a tempo determinato); dettagli sulla rimovibilità quì sotto la barra "Rimovibilità".
  • i posti che sono disponibili per la scelta dei posti, quindi liberi.
  • dopo il 20 luglio e consecutivamente i posti di supplenza per approvate assenze di collaboratori e collaboratrici che mediante la continuità didattica sono confermati e confermate su un posto ovvero, a termine scaduto del dirittio di recesso, di collaboratori e collaboratrici che mediante il diritto di recesso hanno confermato il loro posto.
Cosa risulta nell'estratto del piano dei posti
  • non sussiste più la riserva per posti con diritto di recesso, risulta la situazione dopo il termine scaduto del diritto di recesso.
  • i posti che sono occupati mediante la continuità didattica.
  • i posti che per la rimovibilità sono disponibili con riserva per la scelta dei posti (questa riserva si scioglie appena durante la scelta dei posti in corso dopo la scelta dei cosìdetti perdenti posto e delle cosìdette perdenti posto a tempo indeterminato e la eventuale conferma dei cosìdetti rimovibili e delle cosìdette rimobvibili a tempo determinato); dettagli sulla rimovibilità quì sotto la barra "Rimovibilità".
  • i posti che sono disponibili per la scelta dei posti, quindi liberi.
  • consecutivamente e fino al giorno prima della scelta dei posti i posti di supplenza per assenze approvate di collaboratori e collaboratrici che sono confermati e confermate su un posto.
  • Inoltre durante la scelta dei posti in corso vengono inseriti posti di supplenza per assenze approvate prima della scelta dei posti di collaboratori e collaboratrici che definiscono il loro posto appena alla scelta dei posti; questi posti di supplenza sono esclusivamente disponibili, dal loro inserimento, per le persone convocate che da quel momento in poi devono ancora effettuare la loro scelta.
Come si legge il piano dei posti

Questa tabella offre un aiuto per leggere il piano dei posti.

Comunicazione sull'accoppiamento di posti

I posti che nel piano dei posti risultano accoppiati possono essere scelti solamente come tali. I posti che nel piano dei posto nella colonna "annotazioni" sono indicati esplicitamente come "non accoppiabili" alla scelta dei posti possono essere accoppiati. In merito per l'ambito tedesco si fa riferimento ai Criteri sull'accoppiamento dei posti alla scelta dell'Unità Inclusione della competente Direzione di Istruzione e Formazione Per l'ambito italiano e ladino informano in merito le Unità Inclusione delle competenti Direzioni di Istruzione e Formazione direttamente alla scelta dei posti.

Posti con definizione di rischio

I posti che nel piano dei posti sono contrassegnati con rischio "inferiore" o "superiore" sono posti con un cosidetto rischio lavorativo in riferimento al movimento di carichi. Per collaboratori e collaboratrici per i quali e le quali sul movimento di carichi è state rilasciata una corrispettiva prescrizione con limitazione da parte della Medicina del lavoro, tali posti non sono disponibili. Persone che scelgono un posto con definizione di rischio dichiarano alla scelta esplicitamente di essere informati sul rischio lavorativo, di non avere limitazioni fisiche e eventualmente di comunicare immediatamente al datore di lavoro limitazioni che si presentano successivamente oppure una gravidanza. Collaboratori e collaboratrici con un posto con rischio in riferimento alla movimentazione di carichi vengono mandati e mandate dall'Amministrazione alla Medicina del lavoro per una visita. In caso di gravidanza e fino a 7 mesi dopo il parto la legge sulla protezione sul lavoro in caso di posti con rischio oppure servizi pericolosi nel profilo professionale prevede misure speciali. Altrettanto l'Amministrazione deve adottare i previsti provvedimenti dalle normative, a seonda del tipo di rapporto di lavoro, se un collaboratore o una collaboratrice copre un posto con rischio e a causa di situazioni che si presentano successivamente non sussiste più la necessaria idoneità fisica.

Durata dei posti
  • Posti con un carico orario settimanale contrattuale di 38 ore sono posti con tempo pieno, posti con un carico orario settimanale contrattuale al di sotto di 38 ore sono posti con tempo parziale in proporzione.
  • Posti di volante sono incarichi per l'intero anno scolastico senza continuità didattica. Il volante o la volante è assegnato o assegnata ad una direzione di scuola dell'infanzia o di scuola e tramite questa viene impiegato o impiegata presso diverse strutture solastiche o educative del distretto assegnato dove c'è necessità. Sarebbe utile che il volante o la volante disponesse di un mezzo di trasporto privato.
  • Gli incarichi su posto vacante (nel senso di non posti di supplenza) in regola hanno una durata per tutto l'anno scolastico, quindi dal 1° settembre al 31 agosto, a meno che nel piano dei posti non sia indicato esplicitamente un periodo più breve. Per gli incarichi annuali che nel piano dei posti sono contrassegnati come posti con continuità bisogna tenere presente la modalità sulla continuità didattica. Un posto con continuità non deve sussistere ancora nell'anno scolastico successivo, ma se sussiste valgono i criteri della continuità didattica. I criteri della continuità didattica quì sotto la barra "Continuità didattica ed effetti per il personale".
  • Posti di supplenza non sono posti con continuità e vengono conferiti secondo il periodo indicato nel piano dei posti, comunque al massimo dal 1° settembre al 30 giugno e in caso con proroga fino al 31 agosto, se come descritto nel successivo punto vengono prestati 210 giorni di servizio effettivo. Se una supplenza, la cui data di fine presumibile è stabilita prima del 30 giugno, viene prorogata nell'anno scolastico senza interruzione, la persona incaricata rimane obbligatoriamente la stessa, a meno che il carico orario non subisca una variazione.
  • Al personale con un rapporto di lavoro a tempo determinato che presta servizio effettivo nell’arco dell’anno scolastico per non meno di 210 giorni, il contratto di lavoro è prorogato fino al termine dell’anno scolastico (31 agosto). Sono considerati servizio effettivo anche i periodi di assenza utili ai fini della progressione economica o del trattamento di quiescenza.
  • Per i mesi di luglio e agosto, per la determinazione della retribuzione, è assegnato al personale un carico orario settimanale calcolato in base alla media dei rapporti di lavoro nel relativo anno scolastico, in proporzione ad un incarico annuale a tempo pieno.
  • Per posti con un carico orario al di sotto del 30 % di un incarico a tempo pieno il periodo del servizio effettivamente prestato nella graduatoria per l'assunzione a tempo determinato per l'anzianità di servizio non viene come usuale conteggiato per intero, ma in proporzione.
Se dalla scelta dei posti avanzano posti

I posti che non era possibile occupare alla scelta dei posti mediante le graduatorie, subito dopo vengono conferiti mediante chiamata diretta dai dirigenti o dalle dirigenti della relativa direzione di  scuola dell'infanzia o di scuola, a meno che per i dirigenti o le dirigenti non sia possibile conferirli come incarichi aggiuntivi a collaboratori o collaboratrici già impiegati ovvero impiegate. Questi posti sono raggruppati e visionabili quì sotto la barra "Scelta dei posti conclusa e ancora posti disponibili". Il conferimento dopo la scelta dei posti avviene sempre ed in ogni caso per la durata massima di un anno scolastico e senza continuità didattica da un anno scolastico all'altro.

Scelta dei posti e appuntamenti di convocazione

La scelta dei posti per i collaboratori e le collaboratrici all'integrazione in base alla vigente graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato e in base alla vigente graduatoria per l'assunzione a tempo determinato ha luogo ogni anno, divisa per madre lingua, in estate prima dell'inizio del nuovo anno scolastico. Gli appuntamenti individuali vengono pubblicati quì presumibilmente alcuni giorni dopo il 20 luglio e sono da visonare sotto propria iniziativa; le persone convocate non ricevono aluna comunicazione personale dall'Amministrazione.

Per visionare la propria convocazione bisogna prima visionare la propria posizione di graduatoria. La convocazione non è indicata con il nome della persona convocata, ma solamente con la posizione di graduatoria, perciò bisogna fare attenzione che si prende visione nella ella lista di convocazione in riferimento alla graduatoria alla quale si appartiene (esempio: esiste la posizione 1 con un appuntamento in riferimento alla graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato ed esiste la posizione 1 con un altro appuntamento in riferimento alla graduatoria per l'assunzione a tempo determinato). La posizione nella graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato si vede qui. La posizione nella graduatoria per l'assunzione a tempo determinato si vede qui.


La scelta dei posti tedesca

Per l'anno scolastico 2020/2021 la scelta dei posti per l'ambito tedesco ha luogo nel periodo 18, 19 e 20 agosto 2020, e cioè a Bolzano presso la scuola professionale provinciale tedesca per l'artiginato e l'industria in via Roma n. 20, al 1° paino: stanza A1.12 dove sono pubblicati i posti e il percorso della scelta dei posti, stanza B1.05 dove si effettua la scelta.
A causa dell'emergenza per Covid 19 può essere che la scelta dei posti non si svolge nel luogo indicato, ma viene effettuata digitalmente. E' consigliabile prendere regolarmente visione per quanto concerne pubblicazioni nuove.

A causa dell'emergenza per Covid 19 possono verificarsi spostamenti delle date indicate. E' consigliabile prendere regolarmente visione.

Visione degli appuntamenti individuali di convocazione secondo le graduatorie tedesche:

  • Convocazioni secondo la graduatoria tedesca di trasferimento per il personale a tempo indeterminato
  • Convocazioni secondo la graduatoria tedesca per l'assunzione a tempo determinato

 

La scelta dei posti italiana

Per l'anno scolastico 2020/2021 la scelta dei posti per l'ambito italiano ha luogo nel periodo 20 e 21 agosto 2020. Per le convocazioni (appuntamenti individuali e luogo risp. modo) in base alle graduatorie italiane si fa riferimento alla Unità Inclusione della Direzione di Istruzione e Formazione italiana.

A causa dell'emergenza per Covid 19 possono verificarsi spostamenti delle date indicate. E' consigliabile prendere regolarmente visione.

 

La scelta dei posti ladina

Per l'anno scolastico 2020/2021 la scelta dei posti per l'ambito ladino ha luogo nel periodo 10 agosto 2020. Per le convocazioni (appuntamenti individuali e luogo risp. modo) in base alle graduatorie ladine si fa riferimento alla Unità Inclusione della Direzione di Istruzione e Formazione ladina.

A causa dell'emergenza per Covid 19 possono verificarsi spostamenti delle date indicate. E' consigliabile prendere regolarmente visione.

 

L'ordine delle convocazioni

  • primo gruppo della graduatoria di trasferimento del personale a tempo indeterminato, eccetto le persone con conferma mediante diritto di recesso prima della scelta dei posti
  • secondo gruppo della graduatoria di trasferimento del personale a tempo indeterminato
  • collaboratori e collaboratrici della graduatoria per l'assunzione a tempo determinato, solamente per eventualmente confermare
  • terzo gruppo della graduatoria di trasferimento del personale a tempo indeterminato, eccetto le persone con conferma mediante diritto di recesso prima della scelta dei posti
  • graduatoria per l'assunzione a tempo determinato,eccetto le persone con conferma a priori prima della scelta dei posti, con conferma  mediante diritto di recesso prima della scelta dei posti e con conferma mediante rimovibilità alla scelta dei posti)

Diritto di recesso e rimovibilità sono descritti quì sotto le barre "Diritto di recesso" e "Rimovibilità".

 

Presentarsi alla scelta dei posti

Il collaboratore o la collaboratrice che deve presentarsi alla scelta dei posti si presenta personalmente, si identifica con un documento personale valido e sceglie un posto, altrimenti non sussiste alcun rapporto di lavoro per il nuovo anno scolastico. Soprattutto il collaboratore interessato o la collaboratrice interessata con un rapporto di lavoro a tempo indeterminato deve tenere presente questo fatto.

Chi è impossibilitato alla scelta dei posti si può fare rappresentare da una persona di fiducia usando il previsto modulo. La persona così delegata che si presenta all scelta dei posti si presenta con la delega redatta, una copia di un documento personale valido della persona che si fa rappresentare e una copia di un documento personale valido proprio.

modulo delega

 

Comportamento alla scelta dei posti

  1. Le persone convocate vengono chiamate ad appello e si identificano con un documento personale valido.
  2. La persona convocata, prima che effettua la sua scelta, si fa un'idea dei posti disponibili e comunica alla scelta il numero del posto o dei posti del suo interesse. I posti non vengono elencati o letti ad alta voce dai rappresentanti presenti dell'Amministrazione.
  3. Prima della scelta dei posti la persona convocata è consapevole della modalità sulla continuità didattica (esempio: posto con continuità, posto senza continuità, posto che esitste solo per un anno scolastico ed effetti per l'anno scolastico dopo) e della modalità sui posti con rischio lavorativo (esempio: posti con definizione di rischio e movimento di carichi, limitazioni fisiche, gravidanza e fino a 7 mesi dopo il parto).
  4. Alla scelta dei posti non vengono accettate richieste per l'assenza nell'anno scolastico, per il quale viene scelto. Una richiesta per assenza deve pervenire entro la prescritta scadenza prima del suo inizio attraverso la prevista via amministrativa alla Ripartizione Personale (Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione) e deve essere quindi approvata. Alla scelta dei posti vengono conferite solo le supplenze per assenze che sono state approvate prima dell'inizio della scelta dei posti.
  5. Chi arriva in ritardo deve presentarsi sotto propria iniziativa e puó quindi scegliere fra i posti disponibili in quel momento, senza poter contestare il percorso della scelta dei posti fino a quel momento.
  6. Chi sceglie un posto sottoscrive una dichiarazione di accettazione, la quale funge da precontratto.
  7. Chi sceglie un posto si presenta entro 24 ore (almeno telefonicamente) alla direzione della scuola dell'infanzia o della scuola da esso o essa scelta, anche se il servizio per un'assenza approvata non viene effettivamente iniziato.
  8. Chi non si presenta, per qualsivoglia motivo, e  non si fa neanche rappresentare esplicitamente da una persona di fiducia delegata, viene depennato dalla graduatoria per l'assunzione a tempo determinato (se alla data prevista per la convocazione è disponibile un sola posto, di qualsiasi tipo), rimarrà depennato per l'anno scolastico, anche per i posti che ne derivano, e puó nuovamente richiedere l'inserimento al successivo termine di scadenza.
  9. Chi non accetta alcun posto, senza fondato motivo riconosciuto come tale dall'Amministrazione, viene depennato dalla graduatoria per l'assunzione a tempo determinato (anche per posti che alla scelta dei posti non erano ancora in offerta) e puó nuovamente richiedere l'inserimento al successivo termine di scadenza (in caso di rifiuto di posti con un carico orario al di sotto di 19/38 ore oppure con una distanza al di sopra di 50 km fra sede di servizio e luogo di residenza non si viene considerato rinunciatario e quindi non si viene depennato).
  10. Chi recede da un incarico accettato (prima dell'inizio servizio) oppure si dimette da esso durante l'anno scolastico viene depennato dalla graduatoria per l'assunzione a tempo determinato (anche per posti che alla scelta dei posti non erano ancora in offerta) e ne é escluso anche per il successivo anno scolastico, non puó quindi nuovamente richiedere l'inserimento al successivo termine di scadenza ma a quello prossimo ancora. Appellandosi a comprovati gravi motivi, si può richiedere che venga desistito dal depennamento.
  11. In regola, per lo stesso periodo per il quale si è depennato dalla graduatoria per l'assunzione a tempo determinato, si è anche escluso dalle chiamate dirette per tutti i posti del profilo professionale collaboratore e collaboratrice all'integrazione. Per il caso di eccezione si necessita di una motivazione esauriente da parte del competente dirigente della direzione di scuola dell'infanzia o della scuola e successiva approvazione da parte dell'Unità Inclusione della competente Direzione di Istruzione e Formazione.
  12. Per posti, i quali non si può coprire (definizione di rischio e prescrizione Medicina del lavoro, comunicazione incompatibilità) non si é considerato rinunciatario.

 

Chi dopo la scelta dei posti risulta nella graduatoria per l'assunzione a tempo determinato

Chi dopo la scelta dei posti risulta nella graduatoria per l'assunzione a tempo determinato (esempio: senza incarico e non depennato, senza incarico alla scelta dei posti più nessun incarico disponibile, con incarico breve terminato) viene contattato secondo la posizione di graduatoria dalle direzioni (dati di contatto della graduatoria /dell'Amministrazione, soprattutto telefonicamente) per posti che vengono fuori dopo la scelta dei posti (alla scelta dei posti non erano ancora in offerta). Se in questo caso si rinuncia non succede nulla. Se in questo caso si accetta con precontratto e si recede prima dell'inizio servizio o ci si dimette dopo l'inizio servizio si procede come descritto nei sopra menzionati punti 10 e 11 sotto "Comportamento alla scelta dei posti". Chi non è raggiungibile viene scavalcato e in seguito nuovamente contattato per ulteriori posti.
Il conferimento dopo la scelta dei posti mediante graduatoria avviene, se per la direzione non è possibile assegnare il posto in questione a un collaboratore già impiegato o una collaboratrice già impiegata mediante contratto aggiuntivo.
Il conferimento dopo la scelta dei posti avviene comunque e sempre per la durata massima di un anno scolastico e senza continuità didattica da un anno scolastico all'altro.

Posti che vengono fuori dopo la scelta dei posti (posti vacanti, non posti di supplenza) sono pubblicati quì sotto la barra "Pubblicazione di posti dopo la scelta dei posti".

    Il collaboratore o la collaboratrice all'integrazione il quale o la quale è previsto o è prevista per la scelta dei posti e ha diritto all'applicazione dell'art. 21 oppure dell'art. 33 della legge n. 104 del 5 febbraio 1992 puó richiedere al competente ufficio della Ripartizione Personale (Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione) entro la scadenza prescritta con il modulo previsto di scegliere con precedenza alla scelta dei posti.

    • Art. 21 della legge 104/1992 prevede la precedenza alla scelta dei posti a causa della propria disabilità (disbilità grave ai sensi dell'art. 3, comma 3 oppure invalidità civile di almeno 67 % ai sensi dell'art. 3, comma 1).
    • Art. 33 della legge 104/1992 prevede la precedenza alla scelta dei posti a causa dell'assistenza di familiari con disabilità (disabilità grave ai sensi dell'art. 3, comma 3). In questo caso l'avente diritto deve, in rispetto del carico orario aspirato, scegliere il posto più vicino alla residenza della persona assistita.
    • La precedenza non ha effetto sulla graduatoria assoluta, ma sulla graduatoria nella quale si trova il richiedente o la richiedente e in questa sul guppo al quale esso o essa è assegnato o è assegnata secondo i criteri sulla formazione delle graduatorie.
    • I posti disponibili alla scelta dei posti devono corripondere nel loro numero come minimo alla posizione di graduatoria del richiedente o della richiedente.
    • Alla scelta dei posti il diritto alla precedenza deve ancora sussitere.

     

    Modulo da scaricare (in riferimento alla graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato):

    Termine di scadenza 15 luglio, ore 12.00, con decorrenza per l'anno scolastico successivo


    Modulo da scaricare (in riferimento alla graduatoria per l'assunzione a tempo determinato):

    Termine di scadenza 20 luglio, con decorrenza per l'anno scolastico successivo

     

    Ai sensi della digitalizzazione il modulo (compilato regolarmente e firmato) dovrebbe essere scansionato con la documentazione necessaria e con una fotocopia del documento d'identitá ed essere inviato come Pdf via mail con l'oggetto "Coll.Int. Scelta con precedenza Legge 104/1992 cognome nome matricola" a personale.scuole.materne@provincia.bz.it (per motivi di protocollazione digitale e di assegnazione nel fascicolo personale digitale non inviare altri moduli / altre richieste / altri documenti con questa mail).

    Persone di riferimento

    Margarethe Egger Trolese
    Tel. +39 0471 412142
    E-mail: margarethe.egger@provincia.bz.it