Scelta dei posti e conferma del posto per collaboratore / collaboratrice all'integrazione

Sulla presente pagina i collaboratori e le collaboratrici all'integrazione con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e con rapporto di lavoro a tempo determinato mediante graduatoria (nonchè tutte le altre persone inserite nella graduatoria per l'assunzione a tempo determinato) trovano le informazioni sulla propria situazione del posto, sulla conferma del posto, e sulla scelta dei posti per l'anno scolastico successivo.

Fonte giuridica:

Contatto:

Per quanto riguarda l'ambito pedagodgico-didattico sono competenti le Aree per l'inclusione dei relativi Dipartimenti di istruzione e formazione:

La ricerca non ha prodotto risultati.
La invitiamo ad inserire un nuovo termine di ricerca

Informazioni sulla scelta dei posti e sulla conferma del posto

La continuità didattica è carratterizzante per il profilo professionale dei collaboratori e delle collaboratrici all'integrazione, è la base per la conferma del posto ed è da tenerene conto nel momento, in cui si sceglie un posto.

La continuità didattica è di grande importanza per bambini ed alunni con disabilità presso le strutture scolastiche ed educative. Il pensiero di base è quello, che il bambino o l'alunno con disabilità nella formazione ed educazione venga in regola accompagnato almeno per tre anni scolastici dalla stessa persona di riferimento, anche nel passaggio da un grado o ordine scolastico all'altro.
Tuttavia bisogna verificare per ogni anno scolastico la situazione dei bambini ed alunni con diritto ad assistenza presso tutte le scuole dell’infanzia e scuole dell'Alto Adige e portarla in congruenza con il contingente massimo approvato dalla Giunta Provinciale nonché con la situazione dei collaboratori e delle collaboratrici all'integrazione con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e con rapporto di lavoro a tempo determinato mediante la graduatoria.
Tale processo non facile include che sia per il bambino o l'alunno la continuità didattica triennale, sia per il collaboratore o la collaboratrice il posto senza variazione per tre anni scolastici, non possono essere garantiti a prescindere.
Il posto del collaboratore e della collaboratrice all'integrazione in regola si riferisce al bambino od all'alunno con disabilità e si definisce quindi per ogni anno scolastico secondo la struttura frequentata dal bambino o dall'alunno e secondo le ore di assistenza assegnate al bambino od all'alunno, cosi che la definizione del posto (sede di servizio, carico orario) da un anno scolastico all'altro può subire una variazione oppure il posto potrebbe anche non esistere più.

1) Determinazione
Le determinazioni e le decisioni sulla continuità didattica rientrano nell'ambito delle Aree per l’inclusione dei Dipartimenti di istruzione e formazione, le quali innanzitutto per ogni anno scolastico devono effettuare le definizioni dei posti in riferimento ai bambini e alunni con disabilità iscritti.
2) Riferimento a quale personale
La continuità didattica si riferisce al personale a tempo indeterminato e al personale a tempo determinato della graduatoria, non al personale su chiamata diretta.
3) Riferimento a quali posti
La continuità didattica si riferisce a posti vacanti, che vengono conferiti attraverso la scelta dei posti, con eccezione dei posti di volante. La continuità didattica non si riferisce a posti di supplenza, conferimenti dopo la scelta dei posti, incarichi brevi nell'anno scolastico e posti prestati o ore prestate.
4) Riferimento a bambino / alunno / struttura
La continuità didattica si riferisce al bambino o alunno con disabilità. Solamente nella scuola professionale può esserci la continuità sulla struttura, nel caso del corso per l'orientamento professionale, così che quando un alunno passa dalla scuola media alla scuola professionale al corso per l'orientamento professionale e lì presta servizio abbastanza personale, il posto per il collaboratore o la collaboratrice della scuola media non esiste più. Questa situazione esiste solamente nell'ambito tedesco.
5) Obbligo
La continuità didattica è obbligatoria per tre anni scolasti esclusivamente dal momento della scelta del posto, se il posto non subisce una variazione. Con una conferma del posto il periodo della continuità didattica non inizia ex capo, neanche se cambia il tipo di rapporto di lavoro (da tempo determinato a tempo indeterminato).
6) Posto senza variazione / con variazione
Per variazione di un posto ai sensi della continuità didattica non si intende il solo passaggio da un grado o ordine scolastico all'altro (*) e neanche la sola variazione del numero dei bambini o degli alunni. Un posto è considerato con variazione ai sensi della continuità didattica, se varia il carico orario o in forma rilevante la zona della sede di servizio. La variazione del posto si riferisce al carico orario scelto all’inizio del triennio. Se una variazione del posto, che non era indicata esplicitamente come provvedimento temporaneo, è stata accettata dal collaboratore o dalla collaboratrice, questo nuovo carico orario sarà negli anni successivi la base per la definizione della variazione del posto.
(*) Il passaggio dalla scuola media alla scuola superiore vale come è considerato una variazione e non è obbligatoria. Se tuttavia il carico orario rimane uguale e non sussiste alcuna variazione rilevante della zona, non si parla di perdita del posto, ma di trasferimento normale.
7) Dopo l'obbligo
Dopo il periodo triennale obbligatorio della continuità didattica il personale a tempo indeterminato può decidere se vuole mantenere il posto o richiedere trasferimento; il personale a tempo determinato della graduatoria invece può essere rimosso dai perdenti e dalle perdenti posto a tempo indeterminato (1° e 2* gruppo della graduatoria di trasferimento).
8) Dissoluzione della continuità su richiesta
I collaboratori e le collaboratrici possono richiedere entro il 1° giugno per l'anno scolastico successivo all’Area per l’inclusione del relativo Dipartimento di istruzione e formazione, alla quale spetta la decisione, di dissolvere la continuità didattica.
I motivi sono:
•    perché dal momento della scelta del posto non si ha mai lavorato con il bambino o alunno
•    le disposizioni della legge 104/1992
•    motivi gravi
La richiesta di dissoluzione ha solamente effetto, se il posto non subisce alcuna variazione ai sensi della continuità.
9) Dissoluzione d'ufficio della continuità
Le Aree per l’inclusione dei Dipartimenti di istruzione e formazione dissolvono la continuità didattica d'ufficio, in cui questa dissoluzione sta sopra tutte le altre situazioni, in caso di
•    incompatibilità nei rapporti interpersonali sul posto di lavoro, a causa della quale non è data la possibilità di un rapporto lavorativo positivo presso la scuola dell’infanzia o la scuola e con il bambino o alunno: l'incompatibilità viene comunicata dal dirigente della direzione delle scuole dell’infanzia o delle scuole entro il 1° giugno per l'anno scolastico successivo all’Area per l’inclusione del relativo Dipartimento di istruzione e formazione, alla quale spetta la decisione; per presa di coscienza anche il collaboratore coinvolto o la collaboratrice coinvolta deve firmare la dichiarazione di incompatibilità.
•    Prescrizione del medico della Medicina del lavoro su posto con rischio: la prescrizione viene comunicata al Servizio Personale scuole per l'infanzia e per l'integrazione della Ripartizione Personale, il quale informa il collaboratore coinvolto o la collaboratrice coinvolta con comunicazione attraverso il fascicolo personale digitale e la Area per l’inclusione del relativo Dipartimento di istruzione e formazione.
Se il medico competente prevede una scadenza, la visita viene ripetuta, altrimenti la prescrizione ha validità assoluta. Il collaboratore o la collaboratrice può richiedere in qualsiasi momento una visita presso la Medicina del lavoro.
10) Cambio posti
Un cambio di posti in regola non è ammesso. In caso un cambio e quindi anche un eventuale spostamento di continuità deve essere approvato dalla Area per l’inclusione del relativo Dipartimento di istruzione e formazione.
11) Assenza del bambino / alunno
Se il bambino o alunno con disabilità non frequenta la scuola dell’infanzia o la scuola per meno di sei giorni, il collaboratore o la collaboratrice svolge il servizio seguendo le direttive del dirigente della direzione delle scuole dell’infanzia o delle scuole. In caso di un'assenza di sei e più giorni la direzione informa l’Area per l’inclusione del relativo Dipartimento di istruzione, la quale decide sull'assegnazione del collaboratore o della collaboratrice. Il collaboratore o la collaboratrice può essere usato o usata come volante o anche presso altre strutture o anche per mansioni di altri profili professionali.
12) Il collaboratore / La collaboratrice assente rientra in servizio
Se un collaboratore o una collaboratrice assente rientra in servizio durante l'anno scolastico e il supplente o la supplente raggiunge in quel momento la proroga del incarico di supplenza annuale, il supplente o la supplente continua per motivi di continuità didattica il lavoro con il bambino o alunno per l'anno scolastico. Il titolare o la titolare è a disposizione della direzione delle scuole dell’infanzia o delle scuole e in caso di bisogno può essere anche usato o usata secondo le indicazioni dell’Area per l’inclusione del relativo Dipartimento di istruzione e formazione come descritto nel soprastante punto 11).

Effetti per il personale

In base al posto dei collaboratori e delle collaboratrici nell'anno scolastico corrnente ed in base ai i criteri della continuità didattica, i collaboratori e le collaboratrici per l'anno scolastico successivo, per via obbligatoria o facoltativa, vegono confermati e confermate con o senza variazione sul posto oppure previsti e previste con o senza diritto di recesso per la scelta dei posti.

La base per la scelta dei posti è una posizione di graduatoria:

  • I collaboratori e le collaboratrici a tempo determinato risultano nella graduatoria per l'assunzione a tempo determinato e per ognoi caso, per il quale si deve andare all scelta dei posti, ne vengono previsti e previste secondo la loro posizione nella graduatoria. Per i collaboratori e le collaboratrici a tempo determinato sarà sempre rilevante quetsa unica posizione in di graduatoria, indipendentemente dal fatto, se la convocazione per la scelta dei posti avviene per perdita del posto o per trasferimento normale.
  • Per i collaboratori e le collaboratrici a tempo indeterminato bisogna istituire ad hoc la graduatoria di trasferimento. I collaboratori e le collaboratrici a tempo indeterminato, che per qualsiasi motivo devono andare alla scelta dei posti, per il collocamento nel secondo il caso spettante gruppo della graduatoria di trasferimento, devono comunicare entro il 15 luglio, ore 12.00 al Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione aattraverso l'apposito modulo le situazioni personali per la valutazione del punteggio, altrimenti il collocamento si effettua ai fini della scelta dei posti solamente con il punteggop per la situazione, la quale risulta d'ufficio all'Amministrazione (servizio). Per i collaboratori e le collaboratrici a tempo indeterminato la graduatoria di trasferimento prevede diversi gruppi, a seconda se la convocazione per la scelta dei posti avviene per perdita del posto o per trasferimento normale.

Di "perdita del posto" / "trasferimento d'ufficio" si parla,

  • se per un posto non è prevista la continuità didattica,
  • se un posto non esiste più,
  • se una variazione del posto non viene accettata (per la variazione scuola media - scuola superiore deve variare anche la zona in modo rilevante o il carico orario),
  • se la continuità viene dissolta d'ufficio.

Di "trasferimento normale" / "Trasferimento su richiesta" si parla,

  • se la continuità viene disollta su richiesta,
  • se la variazione scuola media - scuola superiore non viene accettata e non varia nè la zona in modo rilevante nè il carico orario
  • se personale a tempo indeterminato con posto variato e continuità obbligatoria assolta desidera il trasferimento.

I collaboratori e le collaboratrici, che possono decidere in riferimento ad una variazione del posto, vengono informati e informate in merito e sulle modalità entro il 30 giugno dall'Area per l'inclusione del competente Dipartimento di istruzione e formazione (in regola attraverso l'indirizzo Lasis-Mail o attraverso il fascicolo personale digitale). In seguito devono decidere fra conferma del posto (= decisione definitiva) e scelta dei posti (= decisione con diritto di recesso).

I collaboratori e le collaboratrici che potevano decidere fra conferma del posto e scelta dei posti e hanno deciso per la scelta dei posti, hanno inoltre, dopo essere stati previsti e state previste in base al collocamento nella relativa graduatoria per la scelta dei posti, il diritto di recesso sul posto. Entro 5 giorni dalla pubblicazione della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato (pubblicazione in regola con il 1° agosto) possono attraverso l'apposito modulo ritirare la loro decisione di andare alla scelta dei posti e confermare il posto con definizione per il nuovo anno scolastico.

I collaboratori e le collaboratrici a tempo indeterminato, che per i motivi pù svariati perdono il loro posto, vengono informati e informate (in regola attraverso l'indirizzo Lasis-Mail o attraverso il fascicolo personale digitale) dall'Amministrazione (Ripartizione Personale o Dipartimento di istruzione e formazione), prima del 15 luglio, in modo da poter rispettare la data di scadenza per la presentazione del modulo per la graduatoria di trasferimento.I collaboratori e le collaboratrici a tempo determinato devono verificare la loro situazione sotto propria iniziativa visionando sulla presente pagina, chiudendo questa barra, l'elenco sulla propria situazione del posto pubblicato a partire dal 1° agosto sotto la barra con il titolo "Conferna del posto o scelta dei posti".

Le comunicazioni al personale in regola sono effettuate al proprio indirizzo Lasis-E-Mail e/o attraverso il proprio fascicolo personale digitale. Il personale ha l'obbligo a provvedere che il proprio indirizzo Lasis-E-Mail sia istituito e che la posta in entrata e il proprio fascicolo personale digitale vengano letti regolarmente e tempestivamente.

Collaboratori e collaboratrici a tempo indeterminato trovano informazioni dettagliate sotto questo link, sotto la voce "Chi deve inserirsi nella graduatoria di trasferimento?", soprattutto in riguardo al fatto che questi e queste devono, se per perdita del posto o per trasferimento normale non vengono confermati e confermate e sono da prevedere per la scelta dei posti, presentare come prescritto il modulo per il collocamento nella graduatoria di trasferimento.

I collaboratori e le collaboratrici, che possono decidere in riferimento ad una variazione del posto (carico orario e/o passaggio scuola media-scuola superiore), vengono informati e informate in merito e sulle modalitá entro il 30 giugno dall'Area per l'inclusione del competente Dipartimento di istruzione e formazione (in regola attraverso l'indirizzo Lasis-Mail o attraverso il fascicolo personale digitale). In seguito devono decidere fra conferma del posto (= decisione definitiva) e scelta dei posti (= decisione con diritto di recesso).

La competente Area per l'inclusione stabilisce entro quando e come bisogna comunicarle la decisione, in regola entro 5 giorni dalla comunicazione.

Chi decide per la conferma del posto viene confermato sul posto con variazione e da tale decisione non si può recedere, neanche se in seguito si rende noto un nuovo posto. Per il caso di conferma (anche attraverso il diritto di recesso) il conteggio per il periodo della continuità didattica triennale obbligatoria non inizia ex capo; l'obbligo della continuità, se non ancora assolto, si riferisce comunque alla definizione del posto con variazione, a meno che la variazione non è indicata esplicitamente temporanea.

Chi decide per la scelta dei posti viene previsto per questa e ha ancora, entro il termine previsto, la possibilità del diritto d recesso (sotto propria iniziativa, nessuna comunicazione dall'Amministrazione). Informazioni in merito si possono visionare sulla presente pagina, chiudendo questa barra e aprendo la barra con il titolo "Diritto di recesso". Il diritto di recesso vale per collaboratori e collaboratrici a tempo determinato ed a tempo indeterminato e scade entro 5 giorni dalla pubblicazione della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato (pubblicazione in regola con il 1° agosto).

Ci non comunica la sua decisione all'Area per l'inclusione, come previsto, viene allineato d'ufficio alla decisone "scelta dei posti con dritto di recesso" e in merito non riceve alcuna ulteriore comunicazione dall'Amministrazione.

Chi quindi in base a decisione esplicita o in base a decisione deficiente viene previsto per la scelta dei posti e ha un rapporto di lavoro a tempo indeterminato, deve inoltre presentare entro il 15 luglio, ore 12.00 al Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione l'apposito modulo per il collocamento nel spettante gruppo della della graduatoria di trasferimento. Chi non lo fa come prescritto, viene collocato in ogni caso ai fini della scelta dei posti nel spettante gruppo della graduatoria di trasferimento, ma solamente con il punteggio per la situazione nota d'ufficio all'Amministrazione (servizio). Il collaboratore interessato o la collaboratrice interessata in merito non riceve alcuna ulteriore comunicazione dall'Amministrazione e deve presentarsi alla scelta dei posti o farsi rappresentare da una persona di fiducia esplicitamente delegata (vedi sulla presente pagina barra con il titolo "Convocazioni alla scelta dei posti e comportamento alla scelta dei posti") per definire il posto per il nuovo anno scolastico in riferimento al suo rapporto di lavoro a tempo indeterminato, a meno che non faccia valere il diritto di recesso, come prescritto, e confermi in tale modo il posto con variazione. Con questo link si apre la pagina che tratta il tema "Trasferimento per collaboratore / collaboratrice all'integrazione".

Chi non conferma il posto con variazione e va alla scelta dei posti e, appena è il suo turno per scegliere, il posto con variazione in questione è ancora disponibile (non era riservato), lo può scegliere, la  continuità didattica triennale obbligatoria comunque inizia ex capo.

Sulla presente pagina sotto la barra con il titolo "Conferma del posto o scelta dei posti" i collaboratori e le collaboratrici possono a partire dal 1° agosto controllare la propria situazione del posto nel corrispettivo elenco pubblicato e visionano casomai sotto propria iniziativa sotto la barra con il titolo "Convocazioni alla scelta dei posti e comportamento alla scelta dei posti" la propria data di convocazione per la scelta dei posti.

I collaboratori e le collaboratrici all'integrazione con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e con rapporto di lavoro a tempo determinato mediante graduatoria vedono sulla presente pagina con il 1° agosto la propria situazione del posto per l'anno scolastico successivo, e cioè se e come vengono confermati ovvero confermate oppure se sono previsti ovvero previste per la scelta dei posti ed in questo caso se con un diritto di recesso oppure come rimovibili con due date di convocazione (vedi avviso alla fine di questa pagina).

Quí per la presa Visione della propria situazione del posto per il personale tedesco:

Per il personale italiano e ladino si fa riferimento alle competenti Aree per l'inclusione dei Dipartimenti di istruzione e formazione:

 

La determinazione della situazione dei posti

In rispetto del contingente per i collaboratori e le collaboratrici all'integrazione approvato dalla Giunta Provinciale, una commissione di esperti presso le Aree per l'inclusione dei Dipartimenti di istruzione e formazione stabilisce per ogni anno scolastico, in base alle richieste delle direzioni delle scuole dell'infanzia e delle scuole di tutta la Provincia ed in base al diritto ad "ore di assistenza" dei bambini e degli alunni con disabilità, le ore, che vengono assegnate ai singoli bambini ed ai singoli alunni presso le strutture dalla scuola dell'infanzia alla scuola superiore. In base ai criteri per la continuità didattica le Aree per l'inclusione stabiliscono chi per l'anno scolastico successivo ottiene una conferma del posto e chi viene previsto per la scelta dei posti.

Per il profilo professionale dei collaboratori e delle collaboratrici all'integrazione i posti sono sempre da vedere in relazione con il bambino o l'alunno con disabilità. Perciò da un anno scolastico all'altro un posto può variare con sede e/o ore oppure anche non esistere più. Tuttavia alla base sta la continuità didattica, che, date  determinate condizioni generali, dovrebbe offrire ai bambini e agli alunni almeno per tre amnni scolastici l'assistenza attraverso la stessa persona di riferimento.

La continuità didattica / Effetti per il personale

I criteri sulla continuità didattica illustrano quando il personale è colpito dalla continuità didattica, quali effetti ha la gestione della continuità per la conferma del posti e per la scelta dei posti, quali termini di scadenza in merito il personale deve rispettare, se il personale viene informato o deve agire sotto propria iniziativa. I criteri sono pubblicati sulla presente pagina, chiudendo questa barra, sotto la barra onomina.

Importante per il personale a tempo indeterminato

A secondo della situazione in relazione con la continuità didattica collaboratori e collaboratrici a tempo indeterminato, che sono previsti e previste per la scelta dei posti (d'ufficio o su richiesta), sono da inserire nella graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indetermianto, la quale quindi viene istituita ad hoc e non è una graduatoria permanente che sussiste a priori come la graduatoria per l'assunzione a tempo determinato. Il personale a tempo indeterminato ottiene informazioni dettagliate in merito clicanco su questo link e quindi aprendo la pagina "Trasferimento per collaboratori / collaboratrici all'integrazione".

Avviso

Obbligo di continuità

Chi sottosta all'obliggo di continuità viene confemato d'ufficio sul posto (a meno che non sussista una dissoluzione su richiesta o d'ufficio) e apprende l'informazione della conferma del posto sotto propria iniziativa sulla presente pagina, visionando l'elenco sulla propria situazione del posto, pubblicato dal 1° agosto.

Dissoluzione della continuità su richiesta

Chi può e vuole fare valere un motivo riconosciuto dall'Amministrazione per dissolvere l'obblico della continuità deve informarsi sotto propria iniziativa prima del 1° agosto presso l'Area per l'inclusione del competente Dipartimento di istruzione e formazione e presentare lì entro il 1° giugno la relativa richiesta (non c'è un modulo) (collaboratori e collaboratrici a tempo indeterminato devono inoltre sotto propria iniziativa presentare entro il 15 luglio, ore12.00 presso il Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione l'apposito modulo per il collocamento nella graduatoria di trasferimento).

Dissoluzione della continutà d'ufficio

Per il caso di incompatibilità il competente dirigente della direzione delle scuole dell'infanzia o delle scuole deve informarsi prima del 1° agosto presso l'Area per l'inclusione del competente Dipartimento di istruzioene e formazione e presentare lì entro il 1° giugno una relativa dichiarazione, altrettanto sottoscritta dal collaboratore interessato o dalla collaboratrice interessata (il collaboratore a tempo indeterminato o la collaboratrice a tempo indeterminato deve inoltre sotto propria iniziativa presentare entro il 15 luglio, ore12.00 presso il Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione l'apposito modulo per il collocamento nella graduatoria di trasferimento).

Se la Medicina del lavoro rilascia una prescrizione su posto di rischio  il collaboratore interessato o la collaboratrice interessata riceve senza indugio comunicazione attraverso il fascicolo personale digitale (il collaboratore a tempo indeterminato o la collaboratrice a tempo indeterminato deve inoltre sotto propria iniziativa presentare entro il 15 luglio, ore12.00 presso il Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione l'apposito modulo per il collocamento nella graduatoria di trasferimento).

Rimovibilità

I collaboratori e le collaboratrici a tempo determinato e rimovibili vegono previsti e previste con due date di convocazione per la scelta dei posti (la prima data per eventualmente confermare e la seconda data per scegilere un posto). Loro apprendono questa informazione sotto propria iniziativa sulla presente pagina, visionando l'elenco sulla propria situazione del posto, pubblicato dal 1° agosto.

Trasferimento su richiesta (persponale a tempo indeterminato)

I collaboratori e le collaboratrici a tempo indeterminato con posto invariato e continuità obbligatoria assolta vengomo confermati e confermate d'ufficio sul posto. Loro apprendono questa informazione sotto propria iniziativa  sulla presente pagina, visionando l'elenco sulla propria situazione del posto , pubblivato dal 1° agosto. Se però non vogliono confermare il posto e desiderano un trasferimento, devono informarsi sotto propria iniziativa prima del 1° agosto presso l'Area per l'inclusione del competente Dipartimento di istruzione e formazione e presentare entro il 15 luglio, ore 12.00 presso il Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione l'apposito modulo per il collocamento nella graduatoria di trasferimento.

Convocazione alla scelta dei posti

Chi è previsto per la scelta dei posti (con o senza diritto di recesso), apprende questa informazione sotto propria iniziativa sulla presente pagina, visionando l'elenco sulla propria situazione del posto, pubblicato dal 1° agosto.

Le date di convocazione sono quindi da visionare dal 1° agosto da tutti gli interessati e tutte le interessate sotto propria iniziativa sulla presente pagina, chiudendo quetsa barra e aprendo la barra con il titolo " Convocazioni alla scelta dei posti / Comportamento alla scelta dei posti". La scelta dei posti si svolge in regola nella seconda metà di agosto.

Esclusivamente due categorie del personale a tempo indeterminato vengono informate in regola entro il 30 giugno (in regola attraverso l'indirizzo Lasis-Mail o attraverso il fascicolo personale digitale) dall'Amministrazione (Ripartizione Personale o Dipartimento di istruzione e formazione) del fatto di essere previste con o senza diritto di recesso per la scelta dei posti, siccome devono presentare prima del 1° agosto entro il 15 luglio, oer 12.00 presso il Servizio Personale scuole dell'infanzia e per l'integrazione, ai fini della scelta dei posti, l'apposito modulo per il collocamento nella graduatoria di trasferimento; la data di convocazione la devono però poi visionare sotto propria iniziativa come precedentemete descritto:

  • i collaboratori e le collaboratrici a tempo indeterminato che perdono il loro posto;
  • i collaboratori e le collaboratrici a tempo indeterminato che possono decidere in riferimento ad una variazione del posto, per stabilire, se decidono per la scelta dei posti con diritto di recesso o se confermano il posto variato.

Comunicazioni al personale / responsabilità del personale

Le comunicazioni al personale in regola sono effettuate al proprio indirizzo Lasis-E-Mail e/o attraverso il proprio fascicolo personale digitale. Il personale ha l'obbligo a provvedere che il proprio indirizzo Lasis-E-Mail sia istituito e che la posta in entrata e il proprio fascicolo personale digitale vengano letti regolarmente e tempestivamente.

I collaboratori e le collaboratrici con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e con rapporto di lavoro a tempo determinato mediante graduatoria previsti ovvero previste per la scelta dei posti con un diritto di recesso possono ritirare entro il termine stabilito la decisione di venire alla scelta dei posti e confermare il loro posto con la sua definizione per l'anno scolastico successivo. Sono previsti per la scelta dei posti con un diritto di recesso colloro che per l'anno scolastico successivo possono confermare il loro posto con o senza variazione, ma non devono, e intanto optano per la scelta dei posti.

Il termine per il diritto di recesso scade entro cinque giorni dalla pubblicazione della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato (la graduatoria di trasferimento viene pubblicata in regola con il 1° agosto). Questo termine si riferisce sia al personale a tempo indeterminato sia al personale a tempo determinato mediante graduatoria. La data della pubblicazione della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato e quindi la data di scadenza esatta per il termine per il diritto di recesso può essere visionata sotto questo link alla voce "Formazione e pubblicazione della graduatoria - Posizione nella graduatoria" aprendo il "Decreto di approvazione".

I posti intaccati con un diritto di recesso vengono quindi in un primo momento banditi con riserva per la scelta dei posti. In seguito alla scadenza del termine per il diritto di recesso i posti, per i quali il diritto di recesso non è stato fatto valere, sono disponibili alla scelta dei posti e non sono riservati per i colloaboratori o le collaboratrici in questione.

Se un posto viene confermato mediante il diritto di recesso, il conteggio degli anni scolastici per la continuità didattica obbligatoria non inizia ex novo.

Modulo da scaricare:

I collaboratori e le collaboratrici con rapporto di lavoro a tempo determinato mediante graduatoria che hanno assolto il terzo anno scolastico della continuità didattica possono essere rimossi ovvero rimosse dai loro colleghi e dalle loro colleghe a tempo indeterminato del "trasferimento d'ufficio" per l'anno scolastico successivo dal loro posto.

I rimobibili e le rimovibili vengono quindi previsti ovvero previste con due date di convocazione per la scelta dei posti. Alla prima data apprendono, se sono stati rimossi ovvero state rimosse e possono casomai confermare il posto con la sua definizione per l'anno scolastico successivo. Altrimenti devono rispettare la seconda data. Se un rimovibile oppure una rimovibile ha la possibilità di confermare il posto, ma non lo fa, il posto é immediatamente rilasciato libero per l'ulteriore corso della scelta dei posti e non é riservato per il collaboratore o la collaboratrice in questione.

A causa di questo procedimento i posti intaccati con una rimovibilità vengono banditi con riserva per la scelta dei posti.

Se non si é stato rimosso e si conferma il posto alla prima data, il conteggio degli anni scolastici per la continuità didattica obbligatoria non inizia ex novo e casomai l'anno dopo si é nuovamente rimovibile, a meno che in sede della conferma del posto s ottiene anche l'inquadramento in un rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

I posti per collaboratori e collaboratrici all'integrazione vengono definiti per ogni anno scolastico dalle Aree per l'inclusione dei Dipartimenti di istruzione e formazione. Dopodichè in base ai criteri sulla continuità è stato stabilito quali posti sono occupati mediante conferma e quali posti sono da coprire con supplenti, vengomo istituiti gli elenchi dei posti disponibili per la scelta dei posti. La scelta dei posti ha luogo nella seconda metà di agosto e si riferisce alla graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato ed alla graduatoria per l'assunzione a tempo determinato.

Gli elenchi dei posti vacanti e dei posti di supplenza sono pubblicati sulla presente pagina scon il 1°agosto e regolarmente aggiorrnati. Gli elenchi dei posti possono subire in qualsiasi momento una variazione, sono per cui pubblicati con riserva ed è consigliabile visionarli regolarmente. In regola la scelta dei posti si svolge in più giorni; alla sera di ogni giorno viene pubblicato l'elenco dei posti aggiornato.

Presa visione degli elenchi dei posti:

Per i posti presso le scuole dell'infanzia e le scuole italiane e ladine si fa riferimento alle competenti Aree per l'inclusione dei relativi Dipartimenti di istruzione e formazione:

 

Annotazione sugli elenchi dei posti:

  • Posti con l'annotazione "diritto di recesso" e "rimovibilità" vengono banditi con riserva per la scelta dei posti. Per il caso di diritto di recesso la riserva si scoglie in regola dopo il 6 agosto (in ogni caso dopo 5 giorni dalla pubblicazione della graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato), per il caso di rimovibilità la riserva si scoglie durante la scelta dei posti dopo la scelta dei perdenti posto e delle perdenti posto a tempo indeterminato e la eventuale conferma dei stessi rimovibili e delle stesse rimovibili.
  • Posti con l'annotazione "rischio inferiore" e "rischio superiore" possono essere occupati solamente da persone che, per quanto riguarda la movimentazione di carichi, non hanno limitazioni fisiche. Collaboratrici in gravidanza e fino a sette mesi dopo il parto sottostano nel caso di un posto con rischio a particolare tutela.
  • Gli incarichi su posto vacante vengono in regola conferiti dal 1° settembre al 31 agosto. Per questi (eccetto posti di volante, posti prestati / ore prestate, posti/ore per un periodo limitato e conferimenti mediante chiamata diretta) vale in regola la continuità didattica.
  • Gli incarichi di supplenza vengono conferiti secondo il periodo indicato, in ogni caso al massimo dal 1°settembre al 30 giugno. Per questi non vale la continuità didattica. Se un incarico di supplenza, la cui data di scadenza presumibile è stabilita prima del 30 giugno, viene prolungato nell'anno scolastico senza interruzione, la persona incaricata rimane obbligatoriamente la stessa, a meno che il carico orario non subisca una variazione.
  • Chi non ha un incarico dal 1° settembre al 31 agosto e nell'anno scolastico entro il 30 giugno matura attraverso un incarico o più incarichi, anche con interruzione, 210 giorni di servizio effettivo, ottiene la proroga per i mesi estivi luglio e agosto. Sono considerati servizio effettivo anche i periodi di assenza utili ai fini della progressione economica o del trattamento di quiescenza.
  • Durante la scelta dei posti possono anche rendersi disponibili posti di supplenza per collaboratori e collaboratrici, che a loro volta devono ancora scegliere un posto. Questi posti di supplenza sono esclusivamente disponibili per i convocati e le convovate che da quel momento devono ancora effettuare la loro scelta.
  • Tutti gli altri posti, che per qualsiasi motivo si rendono noti dopo la scelta dei posti iniziata, vengono conferiti appena questa è conclusa, direttamente dalle singole direzioni delle scuole dell'infanzia e delle scuole, considerando nuovamente da capo la graduatoria per l'assunzione a tempo:determinato: vengono contattate le persone, le quali che non sono occupate e le quali non sono depennate.
  • Non si può fare valere alcun diritto verso posti che si rendono noti per qualsiasi motivo dopodiché si ha confermato o scelto un posto ovvero dopodiché si ha mostrato un comportamento per il quale è previsto il depennamento.vorgesehen ist.
  • Alla scelta dei posti non possono essere acccettate e verificate richieste per assenze e quindi neanche conferiti i corrispettivi incarichi di supplenza.

La scelta dei posti per i collaboratori e le collaboratrici all'integrazione ha luogo ogni anno nella seconda metà di agosto a Bolzano, con effetto per l'anno scolastico successivo. Essa si riferisce alla graduatoria di trasferimento per il personale a tempo indeterminato ed alla graduatoria per l'assunzione a tempo determinato.

La scelta dei posti per l'ambito tedesco ha luogo in data 21, 22 e 23 agosto 2018 a Bolzano presso la scuola professionale provinciale per l'artiginato e l'industria, via Roma 20, al 1° piano: visione dei posti stanza A1.12, scelta dei posti stanza B1.05. Possibilitá di parcheggio: garage sotteraneo in via Novacella (Eurospar, prima entrata a sinistra), piano 4 (ultimo piano sotteraneo), suonare alla sbarra

Visione degli appuntamenti individuali di convocazione secondo le graduatorie tedesche:

Per le convocazioni (appuntamenti individuali e luogo) secondo le graduatorie italiane (periodo 22 e 23 agosto 2018) e le graduatorie ladine (periodo 17 agosto 2018) si fa riferimento alle competenti Aree per l'inclusione dei relativi Dipartimenti di istruzione e formazione:

Delega:
Chi é indisposto si può fare rappresentare alla scelta dei posti da una persona di fiduca. La persona che si presenta alla scelta dei posti deve presentare lì la delega.

Modulo da scaricare:

Chi sceglie un posto si presenta entro 24 ore (almeno telefonicamente) alla direzione delle scuole dell'infanzia o delle scuole scelta.

Informazioni per le persone convocate:

  • Le persone convocate vengono chiamate e devono presentarsi con un documento d'identitá valido.
  • Chi arriva in ritardo deve presentarsi sotto propria iniziativa e puó poi scegliere senza poter dare luogo a reclami sul corso della scelta dei posti svoltosi fino a quel momento.
  • I collaboratori e le collaboratrici a tempo indeterminato che sono previsti e previste per la scelta dei posti (d'ufficio e su richiesta), devono presentarsi o farsi rappresentare esplicitamente da una persona di fiducia delegata, per definire lì il posto per il loro rapporto di lavoro a tempo indeterminato, a meno che non abbiano un diritto di recesso dalla graduatoria e dalla scelta dei posti e confermino attraverso questo il posto.

Comportamento e conseguenze in riferimento alla graduatoria per l'assunzione a tempo determinato:

  • Chi, per qualsivoglia motivo, non si presenta viene depennato dalla graduatoria e puó nuovamente richiedere l'inserimento al successivo termine di scadenza.
  • Chi non accetta alcun posto, senza fondato motivo riconosciuto come tale dall'Amministrazione, viene depennato dalla graduatoria e puó nuovamente richiedere l'inserimento al successivo termine di scadenza. In caso di rifiuto di posti con un carico orario al di sotto di 19/38 ore oppure con una distanza al di sopra di 50 km fra sede di servizio e luogo di residenza non si viene considerato rinunciatario e quindi non si viene depennato.
  • Chi recede da un incarico accettato oppure si dimette da esso durante l'anno scolastico viene depennato dalla graduatoria e ne é escluso anche per il successivo anno scolastico, non puó quindi nuovamente richiedere l'inserimento al successivo termine di scadenza ma a quello prossimo ancora.
  • Per le ultime due situazioni menzionate si può, in presenza di comprovati gravi motivi, richiedere che venga desistito dal depennamento.
  • In caso di depennamento dalla graduatoria in regola per lo stesso periodo del depennamento si é escluso anche dalle chiamate dirette.
  • Altrettanto non si viene considerato rinunciatario per posti, i quali non si può occupare (posto con definizione di rischio e prescrizione da parte della Medicina del lavoro, posto per cui è sata espressa un'incompatibilità).

Chi ha diritto all'applicazione di art. 21 oppure art. 33 della legge n. 104 del 5 febbraio 1992 puó richiedere entro il termine previsto di scegliere con precedenza alla scelta dei posti un posto per l'anno scolastico successivo, e cioè per la propria categoria di appartenenza nella graduatoria e a condizione che il numero dei  posti dosponibili alla scelta come minimo corrisponde alla effettiva posizione in graduatoria del richiedente ovvero della richiedente. La precedenza ha solamente effetto, se alla scelta dei posti il diritto alla precedenza sussiste ancora e si sceglie un posto in rispetto delle disposizioni della legge 104/1992.

  • Art. 21 della legge 104/1992 prevede la precedenza alla scelta dei posti a causa della propria disabilità (disbilità grave ai sensi dell'art. 3, comma 3 oppure invalidità civile di almeno 67 % ai sensi dell'art. 3, comma 1).
  • Art. 33 della legge 104/1992 prevede la precedenza alla scelta dei posti a causa dell'assistenza di familiari con disabilità (disabilità grave ai sensi dell'art. 3, comma 3). In questo caso il richiedente ovvero la richiedente puó scegliere con precedenza solo posti nel comune di residenza della persona assistita ovvero in un comune limitrofo.

Modulo da scaricare

Termine di scadenza 15 luglio, ore 12.00

Modulo da scaricare

Termine di scadenza 20 luglio

Persone di riferimento

Margarethe Egger Trolese
Tel. +39 0471 412142
E-mail: margarethe.egger@provincia.bz.it