Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni

EGK/CUG-Logo

NEWS: Rapporto di genere sul personale dell'Amministrazione provinciale - Promuovere la parità con misure mirate

Ogni anno, i dati sulla situazione dei dipendenti e delle dipendenti nell’Amministrazione provinciale vengono elaborati dall’Ufficio organizzazione della Provincia da una prospettiva di genere, e messi a disposizione della Consigliera di parità. Sulla base di questi dati, la Consigliera di parità e il Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni attivo nell’amministrazione provinciale (CUG – EGK) hanno elaborato un pacchetto di misure con l’obiettivo di continuare a promuovere la parificazione di dipendenti donne e uomini nell’Amministrazione provinciale. Il 30 luglio la Consigliera di parità Michela Morandini ed il presidente del Comitato unico di garanzia Gerhard Mair hanno presentato questo piano di intervento in una conferenza stampa. Infine, il direttore generale dell’Amministrazione provinciale Alexander Steiner ha offerto una panoramica sui futuri passi.

Programma della conferenza stampa

Comunicato stampa

Presentazione Analisi di genere 2019

Piano d’intervento

Riassunto del piano d’intervento

Gerhard Mair, Presidente del CUG alla conferenza stampa

Foto: Gerhard Mair, Presidente del CUG alla conferenza stampa

Il Comitato 2016 - 2020

In rappresentanta della Provincia

  • membri effettivi: Lucia Piva, Gerhard Mair, Claudia Schwarz, Stephan Tschigg
  • sostituti: Michela Trentini, Walter Niedermair, Debora Predenz, Horst Fuchs

In rappresentanza dei sindacati

  • membri effettivi: Brigitte Hofer, Klaus Lafogler, Marisa Mantovan, Lukas Weissensteiner
  • sostituti: Ingeborg Stefani, Georg Schönegger, Ornella Rudiferia, Erwin Pfeifer

Le basi giuridiche

La direttiva 2000/78/CE del Consiglio della Comunità europea stabilisce un quadro generale per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro.

La direttiva 2000/43/CE del Consiglio della Comunità europea attua il principio della parità di trattamento fra le persone indipendentemente dalla razza e dall'origine etnica.

La direttiva 2006/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 luglio 2006 riguarda l'attuazione del principio delle pari opportunità e della parità di trattamento fra uomini e donne in materia di occupazione e impiego.

L'art. 21 della legge 4 novembre 2010, n. 183 che modifica ed integra il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 prevede che, le pubbliche amministrazioni garantiscono parità e opportunità tra uomini e donne e l'assenza di ogni forma di discriminazione, diretta e indiretta, relativa al genere, all'età, all'orientamento sessuale, alla razza, all'origine etnica, alla disabilità, alla religione o alla lingua, nell'accesso al lavoro, nel trattamento e condizioni del lavoro, nella formazione professionale, nelle promozioni e nella sicurezza sul lavoro. Le pubbliche amministrazioni garanticano altresì un ambiente di lavoro inprontato al benessere organizzazivo e si impegnano a rilevare, contrastare ed eliminare ogni forma di violenza morale o psichica al proprio interno. Tale norma stabilisce inoltre che le pubbliche amministrazioni constituiscono al loro intero il Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni.

Con l'art. 14 della legge provinciale 19 maggio 2015, n. 6 (Ordinamento del personale della Provincia) viene istituito il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni.

Direttiva n. 2/2019 del 26 giugno 2019, del Ministro per la pubblica amministrazione e del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega in materia di pari opportunita', recante “Misure per promuovere le pari opportunita' e rafforzare il ruolo dei Comitati unici di garanzia nelle amministrazioni pubbliche” (pubblicata sulla GU Serie generale n. 184 del 7/8/2019).

Pubblicazioni del Comitato unico di garanzia

Convegno "Lavoro: croce o delizia? Benessere sul posto di lavoro nella società della diversità"

Il lavoro è gioia operosa, fa sentire utili, ci sostiene, favorisce lo sviluppo personale. Può però anche essere una croce, far ammalare, diventare un obbligo, un male necessario.

Questo convegno vuole fornire l’occasione di riflettere insieme, da un punto di vista pratico, sui temi del benessere sul posto di lavoro, della valorizzazione delle differenze, dell’age management e della conciliazione tra vita lavorativa e vita privata. L’obiettivo è di fornire alle partecipanti e ai partecipanti spunti positivi per migliorare il lavoro quotidiano all’interno della propria amministrazione.

data: venerdì 22 novembre 2019, ore 8.00 - 12.45

luogo: Rainerum, Sala Don Bosco, Piazza Domenicani 15, Bolzano

Flyer: Convegno "Lavoro: croce o delizia?"

Documenti:

Il convegno è frutto della collaborazione tra i Comitati Unici di Garanzia dell’Amministrazione provinciale dell’Alto Adige, dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige e del Comune di Bolzano.

Link utili

Direttive per il rispetto del genere nei testi dell’Amministrazione provinciale

Qui si possono scaricare le Direttive per il rispetto del genere nei testi dell'Amministrazione provinciale pubblicate nel bollettino ufficiale della Regione Trentino Alto Adige n. 4 del 24 gennaio 2012, supplemento n. 1.

Contatti

Ufficio Sviluppo personale
Tel: +39 0471 414850
E-mail: cug@provincia.bz.it