Validazione e certificazione delle competenze

I servizi di validazione e certificazione delle competenze

Durante tutto l'arco della vita molte persone hanno acquisito, in situazioni differenti, competenze, abilità e conoscenze. Per valorizzare e aumentare la loro spendibilità all’interno del mercato del lavoro, è stato sviluppato il

 

Servizio di validazione e certificazione delle competenze.

In futuro, il servizio rilascerà attestazioni (certificazioni o documenti di validazione) che avranno valore sia a livello nazionale che europeo.

NOTA: per il momento queste attestazioni verranno rilasciate per conoscenze, abilità e competenze acquisite in esito a percorsi di formazione continua organizzati dalle Scuole Provinciali presenti sul territorio. Il percorso formativo deve essere legato a una “qualificazione professionale” prevista nel Repertorio provinciale dei titoli di istruzione e formazione e delle qualificazioni professionali. *

Una cabina di regia a nomina provinciale determina annualmente, sulla base delle esigenze del mercato del lavoro e delle esigenze educativo-formative, i settori in cui potrà essere svolto il servizio di validazione e certificazione anche senza la partecipazione a un corso di formazione continua. Questo può essere il caso specifico di quei settori in cui risulta difficile reclutare lavoratori.

 

I Servizi di validazione e certificazione sono organizzati nelle seguenti quattro fasi:

  • informazione e accesso al servizio
  •  identificazione
  •  valutazione
  •  attestazione
     

Informazione e accesso al servizio
 

In questa fase vengono illustrate alle persone interessate il percorso di identificazione, validazione e certificazione delle competenze, la sua articolazione, le sue regole, i suoi prodotti e il loro valore, al fine di favorirne la consapevole partecipazione alle diverse attività verificando i pre-requisiti per l’acquisizione della domanda di accesso ai servizi.

Identificazione

In questa fase vengono identificati, documentati e formalizzati gli apprendimenti (conoscenze, abilità, competenze) acquisiti in contesti formali, non formali e informali.

Valutazione

Le attività di valutazione sono svolte da una Commissione provinciale e prevedono:
l’esame tecnico della documentazione prodotto in esito alla fase di identificazione e prove prestazionali strutturate nella forma di colloquio tecnico, project work o prova pratica.

A conclusione della fase e sulla base degli esiti della valutazione, l’utente dei servizi ottiene:

  • un Certificato, qualora siano dimostrate tutte le competenze della qualificazione professionale;
  • un Documento di validazione in riferimento a singole competenze effettivamente dimostrate.

L’utente dei servizi che ha conseguito la validazione di singole competenze di una qualificazione professionale ha la possibilità di accedere alla certificazione entro un lasso temporale massimo di 3 anni dalla data di rilascio del documento di validazione.

 

Attestazione

La fase di attestazione riguarda la stesura, il rilascio e la registrazione del Certificato e/o del Documento di validazione all’utente.

NOTA: attualmente le fasi “Informazione e accesso al servizio” e “Identificazione” non sono attivate in riferimento alla validazione/certificazione delle competenze in esito ai corsi della formazione professionale continua sul lavoro che prevedono la certificazione.

 

*Il Repertorio provinciale dei titoli di istruzione e formazione e delle qualificazioni professionali della Provincia autonoma di Bolzano:

-   definisce e classifica profili, qualificazioni e competenze professionali presenti nella realtà lavorativa dell’Alto Adige, raggruppati in 24 settori economico professionali;

-   rappresenta il riferimento univoco per la certificazione o validazione delle competenze che possano avere un riconoscimento.

 

Informazioni di dettaglio sulle caratteristiche di profili/qualificazioni professionali sono disponibili consultando l’Atlante del lavoro e delle qualificazioni (https://atlantelavoro.inapp.org/atlante_repertori.php) e sono solo in lingua italiana.

 

NORMATIVA 

  • Legge provinciale del 12 novembre 1992, n. 40
  • Deliberazione della Giunta provinciale n. 1387 del 18 dicembre 2018
    • Decreto legislativo 16 gennaio 2013, n. 13
    • Decreto del Ministro del lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell'istruzione del 30 giugno 2015
    • Decreto del Ministro del lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell’istruzione 8 gennaio 2018
    • Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea 22 maggio 2017

STRUTTURE RESPONSABILI

Direzione provinciale Formazione professionale in lingua italiana.

Elena Gerolimon

elena.gerolimon@provincia.bz.it

0471 41 44 05

Direzione provinciale Formazione professionale in lingua tedesca.

Brigitte Kelderer

Brigitte.kelderer@provinz.bz.it

0471 41 69 17

Christian Tecini

Christian.tecini@provincia.bz.it

0471 41 69 26