La salute psicosociale

La salute psicosociale

La salute psicosociale comprende il benessere individuale, la soddisfazione e la fiducia in se stessi e la capacità di gestire i rapporti interpersonali: „Una persona si sente mentalmente sana, quando è in grado di mettere a frutto le sue capacità intellettive ed emotive, sa gestire il carico di stress quotidiano, lavora in maniera produttiva e offre il suo contributo alla comunità." (OMS 2003).

Le cifre più recenti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità dimostrano che nei paesi industrializzati la malattia mentale rappresenta la maggiore minaccia per la salute nel ventunesimo secolo: nel 2020 le malattie mentali saranno, infatti, al secondo posto dopo le malattie cardiocircolatorie.

In bilico tra stress e risorse

L'equilibrio tra lo stress cui fare fronte e le risorse personali disponibili è decisivo per la salute psicosociale. Entrambi i fattori possono dipendere dalla persona stessa (fattori d'influenza interni) o dal suo ambiente (fattori d'influenza esterni). Fattori stressogeni possono essere p. es. la perdita di una persona cara o la perdita del lavoro oppure condizioni di stress protratto, come lo stato di povertà o di disoccupazione. Questi fattori possono essere gestiti con l'aiuto di risorse sia interne che esterne, ad esempio con la fiducia in se stessi o tramite una rete sociale. Tali fattori di protezione facilitano la gestione dei carichi stressogeni o contribuiscono addirittura a impedirne l'insorgere.

Guardare all'intero arco di vita

Quando si parla di salute mentale è necessario avere una visuale che comprenda l'intero arco di vita, dalla nascita all'infanzia e adolescenza fino all'età adulta e alla terza età. Secondo la rispettiva condizione di vita cambiano anche i compiti e le prestazioni richieste. Per la promozione della salute questo significa che i programmi e le misure da applicare devono essere a misura dei vari destinatari per cogliere i bisogni del momento. Nell'attuazione di interventi, accanto all'ambito scolastico assume particolare rilevanza il contesto lavorativo, sia per quanto riguarda il mantenimento della salute mentale che per la prevenzione di malattie psichiche.

Capitale sociale

Rapporti interpersonali, condivisione di convinzioni, valori, regole così come la fiducia reciproca all'interno di una comunità: sono queste le cifre che il termine 'capitale sociale' riassume in sé. L'influenza dei rapporti sociali sullo stato di malattia e salute, sulla qualità e durata di vita è ormai scientificamente provata. Mentre l'isolamento sociale, la mancanza di apprezzamento e i conflitti interpersonali a lungo andare fanno ammalare, l'integrazione sociale e il riconoscimento sono fattori che favoriscono la salute.

Capitale sociale individuale e collettivo

Per capitale sociale individuale si intendono tutte quelle risorse che sono a disposizione del singolo all'interno della propria rete sociale e di cui può usufruire: dagli aiuti pratici alle informazioni utili, dal riconoscimento all'attenzione e al supporto emotivo, oppure la possibilità di accedere a saperi e reti varie.

Il capitale sociale collettivo è un bene che appartiene a intere comunità, a partire dalle imprese, le scuole, e i comuni fino alle regioni e agli stati. Indica tanto il livello di interconnessione quanto le principali convinzioni, i valori e le regole condivisi al loro interno. Il valore del capitale sociale si rispecchia in una maggiore facilità di collaborazione e cooperazione, in una migliore scorrevolezza dei flussi informativi e nella disponibilità di nuove possibilità e sinergie.

Giovane donna con i capelli rossi e abiti colorati

Psicoigiene

Come fare le psicopulizie!

Nella nostra società la pulizia è importante. Puliamo i nostri appartamenti, le nostre strade e i parchi e la stessa pulizia del corpo, come lavarsi i denti e fare doccia, fa parte delle nostre abitudini quotidiane. Ma c'è una cosa che raramente curiamo con la stessa dedizione ed è la nostra psiche. Invece sarebbe di grande aiuto se riuscissimo a liberare la mente in maniera regolare da inutili 'scorie'.

leggi...