Contenuto principale

Contributi per cure e protesi dentali

Presupposti di accesso: 

Hanno diritto al contributo le persone residenti in provincia di Bolzano ed iscritte al Servizio Sanitario provinciale, il cui nucleo familiare abbia una situazione economica non superiore agli importi indicati nella tabella A.
La situazione economica corrisponde alla somma del reddito al netto delle detrazioni previste, e del patrimonio dell’intero nucleo familiare, rilevati e valutati con la Dichiarazione Unificata Reddito e Patrimonio - DURP

TABELLA A 

IMPORTO LIMITE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA DEL NUCLEO FAMILIARE

La tabella ha solo valore orientativo

 

Numero dei componenti

del nucleo familiare

 

1 persona

 

2 persone

 

3 persone

 

4 persone

 

5 persone

Stuazione economica familiare  

Importi in Euro (annui)

 

17.712,00

 

23.173,00

 

30.110,00

 

36.310,00

 

42.066,00

Esempio: Una famiglia composta da tre persone (padre, madre e figlio a carico) può ottenere un contributo per prestazioni curative e protesiche dentali se i genitori hanno una situazione economica non superiore a 30.110,00 € annui (vedasi tabella A).
Per importi superiori a quelli indicati in tabella A non sono previsti contributi né per prestazioni curative né per prestazioni protesiche dentali.

Misura del contributo:

La misura del contributo varia a seconda che si tratti di una prestazione curativa o protesica, effettuata presso un medico dentista libero professionista.

CONTRIBUTI PER PRESTAZIONI DENTISTICHE CURATIVE:

Ai sensi della delibera provinciale del 29 ottobre 2012, n. 1608 il contributo per le prestazioni dentistiche curative (ad esempio cure canalari, panoramiche, carie ecc.) è pari alla seguente misura fissa:

IMPORTO PRESTAZIONE CURATIVA FATTURATO (l’importo minimo della fattura deve essere di €. 200,00) CONTRIBUTO FISSO (purchè in presenza di una situazione economica familiare non superiore a quella indicata in tabella A)
200 €< = 400 € 50
401 € < = 600 € 75 
601 € < = 800 € 100 
801 € < = 1.000 € 125
1.001 € < = 1.200 € 150
1.201 € < = 1.400 € 175
> 1.400 € 200

Annualmente può essere concesso un contributo massimo per persona di 300 €.

NB: Per importi della situazione economica familiare superiori a quelli indicati in tabella A non sono previsti contributi.

PRESTAZIONI PROTESICHE DENTALI:

 Ai sensi della delibera provinciale del 21.01.2013, n. 103 sono rimborsabili i seguenti importi massimi:

 

PRESTAZIONE PROTESICA DENTALE

 

IMPORTO MASSIMO DEL CONTRIBUTO  

 

LIMITAZIONI

 

protesi mobile                       

 

55,00 € (per elemento)

 

 

Il contributo per lo stesso elemento
può essere concesso solo dopo 5 anni
dalla data di emissione della fattura;

 

protesi fissa (corona o ponte):

 

241,00 € (per elemento)

 

 

apparecchio ortodontico mobile

(limitatamente ai minori di anni 18)

 

 

 

1.949,00 €

 

 

 

 

 

Il contributo per apparecchi ortodontici può essere concesso solamente una volta.

Il rimborso per apparecchi ortodontici può

essere concesso due volte a persone di

età inferiore a 18 anni con certificazione 

dell’handicap e della gravità ai sensi

dell’art. 3, comma 1 e 3 della Legge 5
febbraio 1992, n. 104
.

 

 

apparecchio ortodontico  fisso (limitatamente ai  minori di anni 18)

 

 

2.635,00 €

NB: Nel caso delle prestazioni protesiche dentali l’importo del contributo decresce in base alla situazione economica familiare.

Il contributo viene erogato solo se supera 50,00 €. 

Presentazione delle  DURP e della domanda di contributo:

La domanda di contributo per prestazioni curative e protesiche dentali deve essere presentata al distretto sanitario. Qualora non ancora rilasciate, le DURP potranno essere presentate, previo appuntamento, direttamente al Distretto sanitario insieme alla domanda, o preventivamente presso gli sportelli dei patronati o dei centri di assistenza fiscale (Caaf) convenzionati. La dichiarazione è gratuita.

La domanda di rimborso, deve essere presentata al distretto sanitario entro 6 mesi dalla data di emissione della fattura o nota onorario.

La fattura o nota onorario, da allegare alla domanda, deve essere originale e regolarmente pagata. 

A partire dal 12 novembre 2014, non é più possibile procedere al rimborso delle prestazioni in regime di assistenza odontoiatrica, se  queste vengono erogate da prestatori dei servizi ubicati in stati non appartenenti all'Unione Europea.

Ricorso:

In caso di mancata concessione del contributo è possibile presentare ricorso, entro 30 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione del diniego da parte dell’Azienda Sanitaria, allUfficio Distretti Sanitari, via Canonico Michael Gamper, 1, 39100 Bolzano (tel. 0471 418070, e-mail: distrettisanitari@provincia.bz.it).

Normativa:

 Legge Provinciale n. 16 del 11 maggio 1988;

 Legge Provinciale 5 marzo 2001, n. 7, articolo 34; 

 Legge 5 febbraio 1992, n. 104, articolo 3 commi 1 e 3 .

 

(Ultimo aggiornamento: 03/08/2015)