Allerta e allarme

L’agenzia per la Protezione civile provinciale ha il compito di monitorare le situazioni di rischio in Alto Adige giorno e notte. Nella normalità (per fortuna) non ci sono pericoli e si procede con l’ordinaria amministrazione. In questi periodi la protezione civile rimane sullo sfondo e la popolazione quasi non si accorge della sua esistenza.

Questo cambia improvvisamente quando si verifica un evento naturale o tecnico con conseguenze (reali o prevedibili) tali, da non poter essere affrontato con interventi “normali”. La protezione civile classifica questi scenari in quattro livelli, distinguendo fra due tipi di situazione: l’allerta e l’allarme.

L’allerta di protezione civile

Se si prevede un evento (per esempio un’ondata alluvionale nel corso di una piena), che non va solo monitorato, ma per il quale è necessario prepararsi, la protezione civile proclama lo stato di allerta. Questa allerta dà a tutte le autorità, istituzioni e forze di pronto intervento la possibilità di prepararsi all’evento e avviare tutti i provvedimenti. In contemporanea può essere allertata anche la popolazione. Questo viene fatto quando è necessario che anche i cittadini stessi prendano provvedimenti e si preparino. L’obiettivo dell’allerta è dunque quello di preparare tutti all’emergenza, in modo tale che non colga nessuno alla sprovvista.

L’allarme di protezione civile

Se - oltre a prepararsi - si tratta della gestione dell’evento stesso, viene dato l’allarme a tutte le parti coinvolte e alla popolazione. L’allarme è dato tramite la rete centralizzata delle sirene dei vigili del fuoco ed è udibile in tutto l’Alto Adige. L’allarme di protezione civile si distingue notevolmente dall’allarme dei vigili del fuoco in caso d’incendio e anche dalla prova settimanale delle sirene.

Cosa fare in caso di allarme di protezione civile?

In caso di allarme di protezione civile, ossia se sentite una sirena crescente e decrescente per la durata di un minuto, cercate subito riparo all’interno di un edificio. Se siete in casa, chiudete tutte le porte e le finestre e spegnete eventuali impianti d’areazione.

Accendete la televisione o la radio oppure aprite le pagine della rete civica dell’Alto Adige. Tutti questi media sono collegati al sistema per l’informazione della popolazione con cui la Protezione civile informa la popolazione sugli eventi e dà le indicazioni su come comportarsi. Per la propria sicurezza e per quella degli altri, è importante seguire queste indicazioni.