Temporali

Cosa fare in caso di temporale?

“Quando la rondine vola male, arriva il temporale.” I detti popolari da sempre cercano di prevedere il tempo, ma è oltre a prevederlo è importante – a volte addirittura vitale – sapere come comportarsi in caso di temporale. Su questa pagina trovate le risposte più importanti per proteggersi dai temporali e dai suoi pericoli maggiori: fulmini e nubifragi.

Pericoli durante i temporali: i fulmini

Dove sono al sicuro dai fulmini in caso di temporale?

Una protezione totale dai fulmini la troviamo all’interno di un edificio dotato di parafulmine oppure all’interno di una gabbia di Faraday. Questa è una gabbia chiusa di un materiale che conduca l’elettricità, quindi generalmente di metallo. Sembra complicato ma in pratica è molto semplice: nel quotidiano le auto, gli autobus o i treni sono gabbie di Faraday. Lì siete al sicuro dai fulmini se le finestre sono chiuse.

Che cosa faccio se un temporale mi sorprende all’aperto?

Se siamo costretti ad aspettare la fine di un temporale all’aperto, è importante sapere che i fulmini colpiscono sempre gli oggetti che svettano più in alto. Quindi bisogna tenersi lontani da alberi di qualsiasi tipo, pali della luce, antenne o croci di vetta. Bisogna abbandonare velocemente anche le colline, cime o creste di montagna e ripararsi in un punto basso.

Lì ci si accovaccia stringendo bene le braccia e coprendo la testa con le mani, in modo da offrire al fulmine meno superficie possibile. In nessun caso bisogna sdraiarsi a terra! Anche l’ombrello va chiuso, perché è di metallo e svetta rispetto alla superficie del suolo.

Cosa faccio se sono in compagnia di bambini?

I bambini vanno tranquillizzati per evitare che abbiano paura del temporale. Anche perché in caso di temporale è meglio non sostare in gruppi. Questo offrirebbe ai fulmini una superficie maggiore rispetto a una persona singola. Per questo: dividetevi e seguite i consigli della risposta precedente!

La mia bicicletta o la mia moto mi proteggono dai fulmini?

No, al contrario! Allontanatevi dagli oggetti metallici. Per oggetti piccoli (bici, moto, mazze da golf) bastano cinque metri di distanza, per quelli grandi (antenne, pilastri e fili degli impianti di risalita, scale di una via ferrata) la distanza deve essere minimo 50 metri.

Se mi trovo in acqua sono particolarmente in pericolo?

Sì, per due motivi: sulla superficie dell’acqua la persona risulta il punto più alto e quindi un obbiettivo potenziale per i fulmini. Inoltre l’acqua è un ottimo conduttore d’elettricità e così anche i fulmini che colpiscono in lontananza diventano un potenziale pericolo. Per questo durante un temporale è meglio non fare il bagno o la doccia all’aperto.

Durante un temporale posso telefonare senza pericoli?

La risposta è: con un cellulare o un telefono cordless sì, perché il pericolo proviene dai fili del telefono. Se la linea telefonica viene colpita da un fulmine, è possibile ricevere una lieve scarica elettrica dalla cornetta.

Pericoli durante i temporali: i nubifragi

Cosa posso fare in casa per proteggermi dai nubifragi?

La cosa più ovvia e importante durante un temporale è di chiudere immediatamente tutte le porte e le finestre. Così non entrano né acqua né raffiche di vento che potrebbero sbattere e rompere le porte o le finestre.

I nubifragi possono allagare i vani più bassi come cantine e garage. Gli elettrodomestici in queste stanze vanno scollegati dalla presa elettrica e bisogna collocare in alto gli oggetti che potrebbero danneggiarsi con l’acqua. Se si dovesse allagare una cisterna di gasolio per il riscaldamento e ci fosse una fuoriuscita d’olio, bisogna avvertire immediatamente i Vigili del fuoco.

Cosa faccio in caso di nubifragio se mi trovo all’aperto?

Innanzitutto mettetevi al riparo dalla pioggia. In città, dove spesso la canalizzazione non riesce a far defluire le enormi quantità d’acqua, si possono allagare intere strade. Inoltre la potenza dell’acqua può sollevare e spostare i coperchi dei tombini. Per questo fate attenzione a dove camminate o dove conducete la vostra auto!

Se il nubifragio vi sorprende mentre state facendo un’escursione, allontanatevi da torrenti, gole e fossati. Nel giro di pochi secondi questi possono trasformarsi in potenti flutti. Come regola generale, prima di ogni escursione, gita o passeggiata, bisogna controllare bene la situazione e le previsioni meteorologiche. Potete farlo sulla pagina del nostro servizio meteo.