Commercio

Commercio al dettaglio | Normal

Commercio al dettaglio

Al fine di ridurre ulteriormente la diffusione del Coronavirus sul posto di lavoro e prevenirne l'esposizione, negli stabilimenti devono essere prese tutte le misure appropriate, in conformità con i protocolli di sicurezza attuali, per ridurre il più possibile il rischio di infezione tra i dipendenti e i clienti. Per esempio, il personale deve essere regolarmente testato per il virus SARS-CoV2. I test devono essere eseguiti secondo le procedure stabilite dall'Azienda sanitaria.

Regole in vigore:

  • L'attività di vendita al dettaglio è consentita dal lunedì alla domenica durante il normale orario di apertura. Le misure e i protocolli di sicurezza in vigore devono essere rispettati, in particolare per quanto riguarda la realizzazione di test molecolari o antigenici sul personale.
  • Il personale e i clienti devono indossare una mascherina chirurgica.
  • Nei centri commerciali di cui all'articolo 3, comma 1, lettera g) del Codice del Commercio (Legge Provinciale del 02.12.2019, n. 12) con una superficie minima di vendita di 2500 metri quadrati, deve essere previsto un servizio di sicurezza che assicuri lo scaglionamento degli accessi per evitare l'affollamento.
  • Nei locali delle attività autorizzate è consentito un massimo di 1 cliente ogni 5 metri quadrati (vedi allegato A della legge provinciale del 8 maggio 2020, n. 4 consultabile integralmente nella sezione Download - Documenti da scaricare).
  • Oltre alla distanza interpersonale di almeno 1 metro, si deve anche garantire che l'accesso sia scaglionato, e che le persone non rimangano nei locali più del tempo necessario per acquistare la merce.
  • Vige l'obbligo di esporre un cartello all'ingresso del locale che indichi il numero massimo di persone che possono stare nel locale in qualsiasi momento.
  • le fiere, i convegni e i congressi si svolgono dietro presentazione della certificazione verde (Green Pass) e nel rispetto delle modalità e dei limiti previsti dall’allegato A della legge provinciale 8 maggio 2020, n. 4 (consultabile integralmente nella sezione Download - Documenti da scaricare).

Le attività del commercio che si svolgono su aree pubbliche in forma di mercato, i mercatini delle pulci e quelli dell’usato si devono attenere al rispetto delle misure previste nell’allegato A (consultabile integralmente nella sezione Download - Documenti da scaricare).

Nei locali pubblici, in quelli aperti al pubblico e in tutti gli esercizi commerciali è fatto obbligo di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo.

Per saperne di più

Consulta le normative vigenti nella sezione Download - Documenti da scaricare.

Per maggiori informazioni, puoi contattare la Ripartizione economia.

Mercati | Normal

Mercati

Sono ammesse le attività del commercio che si svolgono su aree pubbliche in forma di mercato nel rispetto delle misure di sicurezza.

I mercatini delle pulci all’aperto si svolgono nel rispetto delle misure di sicurezza valide per le attività commerciali che si svolgono su suolo pubblico.