Contenuto principale

Opere in fase di progettazione ed esecuzione

Messa in sicurezza della SS42 del Tonale e della Mendola tra i km 223,350 e 224,250

Ufficio Competente

Ripartizione Infrastrutture

Partecipanti al progetto

Coordinatore unico + Direttore di Ripartizione
Dott. Ing. Gustavo Mischi, Ripartizione 10 Infrastrutture
Responsabile di procedimento
Dott. Ing. Simona Sedlak, Ripartizione Infrastrutture 10.0
dal 12.04.2016 Geom. Luca Toso
Responsabile 1° lotto
Geom. Luca Toso
Direttore lavori
Dr. Ing. Umberto Simone
Impresa
Unirock Srl Bolzano

Breve descrizione del progetto

Con la presente opera si propone l'adeguamento del tratto stradale della SS42 del Tonale e della Mendola tra i km 223,350 e 224,250 a proposito della sicurezza del traffico nei confronti del pericolo di caduta massi, di uscita di strada, di incidenti per urti tra veicoli causati dalla limitazione della carreggiata ed infine di instabilità dei manufatti stradali (ponticelli) resi obsoleti dalla corrosione delle armature.
STRALCIO 1: Messa in sicurezza della strada mediante opere paramassi e paravalanghe sul versante roccioso sovrastante

Ulteriori informazioni

Per la scelta della soluzione da adottare, nel rispetto del tracciato originale e della particolarità paesaggistica del tratto di strada, è stato indetto a settembre 2007 un concorso di progettazione conclusosi, dopo due fasi di progettazione, a luglio 2008.
Il progetto vincitore, elaborato dall'Ing. Mario Valdemarin, prevede la sistemazione del tratto con una galleria paramassi di ca.440 m di lunghezza, sostenuta a monte da un muro continuo ed a valle da pilastri rastremati, ad interasse di 6m ed inclinati verso l'esterno della galleria. Il tracciato subirà leggere rettifiche con scavi verso monte e sbalzi verso valle per migliorarne la fluidità e adeguare la sezione stradale alle direttive provinciali. Le zone esterne alla galleria paramassi verranno protette con l'ampliamento del sistema di barriere paramassi esistente.
Gli 11 ponticelli esistenti sul tracciato, i cui ampliamenti risalenti agli anni 50 sono fortemente ammalorati, verranno risanati con la demolizione delle parti ammalorate e la loro sostituzione con strutture in acciaio che ricalchino l'originaria forma ad arco della parte più vecchia.
STRALCIO 1: Esecuzione delle barriere paramassi previste in progetto e definizione ed esecuzione delle opere paravalanghe sul versante sovrastante

LOTTO 1 Messa in sicurezza della strada mediante opere paramassi e opere paravalanghe sul versante sovrastante la SS 42 tra i  km. 223,350 e 224,250
I lavori in oggetto prevedono la costruzione di messa in sicurezza del tratto stradale sopraddetto, tramite delle nuove barriere paramassi, di reti, del raddoppio della rete esistente a doppia torsione indicate nella relazione geologica a firma del dott. Volkmar Mair, dei sistemi paravalanghe indicati dal dott. Mathias Platzer e di altri interventi atti a completare la messa in sicurezza del tratto stradale come il risanamento del muro, che crea un vallo di protezione a valle della zona delle “Roccette”, e la scarifica della carreggiata stradale con rifacimento dello strato di usura in conglomerato bituminoso.

 

Planimetrie, grafici, fotografie

Fotomontaggio della futura galleria paramassi

.

Per ingrandire cliccare sull´immagine


Fotomontaggio 2 della futura galleria paramassi

.

Per ingrandire cliccare sull´immagine


Costi di costruzione

Costi complessivi
15 Mio Euro

Stralcio 1
2,751 Mio Euro

Importo totale 1° lotto
ca. 2 Mio Euro

Inizio lavori 1° lotto

Inizio lavori
17 ottobre 2016
Fine lavori
maggio 2017

Geom. Luca Toso - Dicembre 2016