News

  • Incentrato sul pendolarismo il nuovo numero di "Mercato del lavoro news"

    La sede della Ripartizione lavoro ai Piani di Bolzano

    I pendolari altoatesini devono coprire quotidianamente in media 11,1 chilometri per recarsi sul posto di lavoro. Il nuovo numero del bollettino “Mercato del lavoro news” pubblicato dall’Osservatorio del mercato del lavoro è dedicato al tema del pendolarismo ed offre una serie di interessanti dati su questo fenomeno che coinvolge un numero elevato di lavoratori.

  • Giornata dei giovani "Job & Life" per cercare lavoro (23 febbraio)

    Il Centro mediazione lavoro di Bolzano organizza una giornata dedicata ai giovani che vogliono informarsi sul mondo del lavoro. L’appuntamento, denominato "Job & Life", si svolgerà lunedì 23 febbraio.

  • Giornata dei giovani "Job & Life" per cercare lavoro (23 febbraio)

    Il Centro mediazione lavoro di Bolzano organizza una giornata dedicata ai giovani che vogliono informarsi sul mondo del lavoro. L’appuntamento, denominato "Job & Life", si svolgerà lunedì 23 febbraio.

  • Pubblicazione: "Il mercato del lavoro in provincia di Bolzano ... in breve"

    È stata pubblicata l’edizione di febbraio de “Il mercato del lavoro in provincia di Bolzano ... in breve” a cura della Ripartizione lavoro Osservatorio del mercato del lavoro che contiene appunto “in breve” i principali dati relativi al mercato del lavoro altoatesino relativo al mese di gennaio 2015.

  • Da Provincia e parti sociali via al patto sull'apprendistato

    Startschuss für den Lehrlingspakt (FOTO:LPA/Angelika Schrott)

    Con un "patto sull’apprendistato" proposto dall’assessore provinciale Philipp Achammer Provincia e parti sociali si impegnano congiuntamente a sostenere gli apprendisti e a rafforzare questa modalità formativa. Il primo passo è stato compiuto oggi (23 gennaio) a Bolzano, presenti gli assessori Achammer e Martha Stocker.

  • La Ripartizione lavoro al congresso dell’Agenzia tedesco-federale a Bonn

    Il direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn (a sin.) con il presidente dell’Agenzia tedesco-federale per il lavoro, Frank Wiese, a Bonn

    L’Agenzia tedesco-federale per il lavoro con oltre 100.000 dipendenti è la maggiore azienda di servizi della Repubblica Federale. Nei giorni corsi il direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn, ha preso parte a Bonn al congresso nazionale dell’Agenzia al quale hanno preso parte oltre 350 dirigenti del settore.

  • Stocker in merito al Barometro IPL: creati 1508 nuovi posti di lavoro

    Presentato il Barometro IPL – Inverno 2014/2015

    La settima edizione del barometro Istituto per la Promozione dei Lavoratori (IPL) è stata presentata questa mattina (22 gennaio) a Palazzo Widmann dal presidente dell’IPL Toni Serafini alla presenza dell’assessora Martha Stocker. Il quadro di fiducia dei lavoratori dipendenti altoatesini rispecchia a grandi linee la situazione di 12 mesi fa. Creati 1508 nuovi posti di lavoro.

  • Entro il 31 gennaio la denuncia elettronica del personale dipendente

    Denuncia elettronica del personale dipendente per le aziende soggette al collocamento obbligatorio entro il 31 gennaio 2015.

  • Chiusi i Centri di mediazione al lavoro nel nuovo anno sino al 7 gennaio

    La Ripartizione lavoro informa che i Centri di mediazione al lavoro, così come le varie sedi degli Ufficio del lavoro rimarranno chiusi al pubblico il 2 ed il 5 di gennaio. Alla loro riapertura il 7 gennaio i Centri di mediazione al lavoro, per far fronte all’afflusso di pubblico, legato alla chiusura a fine anno di numerosi contratti di lavoro, rimarranno aperti anche nel pomeriggio.

  • Audit "famiglia e lavoro" alla Ripartizione lavoro

    Il direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn, con le coordinatrici del progetto "audit famiglia e lavoro" della Ripartizione, Ulrike Mahlknecht (sin.) e Sonja Furlani (dx)

    Nei giorni scorsi è stato assegnato, per la seconda volta, alla Ripartizione lavoro “l’audit famigliaelavoro” che attesta la particolare sensibilità della Ripartizione nei confronti della conciliabilità tra le esigenze delle famiglie e quelle dell’attività lavorativa.