Contenuto principale

Terremoto, domani la Croce Rossa invia aiuti dall'Alto Adige

Flyer

Croce Rossa altoatesina in partenza nella giornata di domani per consegnare in Centro Italia gli aiuti e le offerte raccolte in Provincia di Bolzano.

Dopo l'ultimo devastante terremoto nelle regioni dell'Italia centrale, sono giunte alla Croce Rossa numerose offerte di aiuto. Gli altoatesini hanno donato sia denaro che beni materiali, e domani mattina (10 settembre), su incarico della Provincia di Bolzano, la sezione locale della Croce Rossa consegnerà  il carico di materiale alle popolazioni delle zone colpite dal sisma. Gli aiuti saranno inviati presso il magazzino centrale della Croce Rossa di Avezzano, in Abruzzo, dove i beni saranno smistati e consegnati alla popolazione delle regioni confinanti a seconda delle necessità. Per le organizzazioni di soccorso la gestione delle offerte comporta sempre un grande impegno logistico, e già a pochi giorni dal terremoto, sia le regioni coinvolte che la Protezione civile nazionale, avevano chiesto di sospendere il flusso degli aiuti poiché la quantità e la varietà dei materiali erano tali da non consentire una assistenza coordinata. Pertanto, la Provincia di Bolzano ha deciso di avvalersi di un partner affidabile, quale Croce Rossa, per garantire che gli aiuti arrivassero realmente dove necessario.

"L'ondata di solidarietà continua anche a livello locale", sottolinea l'assessore alla protezione civile Arnold Schuler, il quale suggerisce alla popolazione di "non offrire ulteriori beni materiali, ma di contribuire al finanziamento della ricostruzione". Il Dipartimento per la protezione civile nazionale, infatti, ha attivato in collaborazione con i gestori telefonici delle reti mobili e fissa il numero solidale 45500: con una chiamata da rete fissa o mobile o con un sms, vengono offerti 2 euro alle popolazioni colpite dal terremoto. Per organizzare al meglio gli aiuti sia economici che di fornitura di beni o servizi, la Protezione civile nazionale ha inoltre pubblicato sulla propria home page contatti telefonici ed e-mail a cui ci si può rivolgere per offrire la propria disponibilità, e anche la Croce Rossa ha pubblicato sul proprio sito www.cri.it tutti i riferimenti utili. Per quanto riguarda l'Alto Adige, le organizzazioni di soccorso a cui rivolgersi per le donazioni sono le sezioni di Bolzano della Croce Rossa (donazioni.terremoto@cribz.it) e della Caritas (www.caritas.bz.it/it/donazione/progetti-da-sostenere/terremoto-nel-centro-italia/93-642.html). I Comuni che vogliono dare un contributo possono scrivere a protezionecivile@anci.it, oppure contattare i numeri ANCI (associazione nazionale comuni italiani) 0668009329 e 3463138116.


Cosa fare in caso di ...

Cosa fare

Se incombe un pericolo, occorre agire prontamente. Autoprotezione significa anche essere preparati ad eventuali situazioni di emergenza che si verificano tra le mura domestiche. L'autoprotezione non interessa soltano singoli individui, ma coinvolge l'intera collettività. Prima di tutto occorre imparare a comportarsi correttamente in caso di emergenza. Il primo soccorso è uno degli elementi cardine dell'autoprotezione.


Temi

Antincendio

Antincendio

In caso di incendio le conseguenze per la costruzione ed i suoi occupanti possono essere drammatiche, ma se sono state prese le misure di prevenzione necessarie, e l'intervento è pronto e competente, allora le persone, i beni e l'ambiente che li circonda sono effettivamente tutelati.


Allertamento e allarme

Allertamento e allarme

Per garantire un rapido sistema di allerta, allarme e informazione della popolazione in Alto Adige ci si serve di una rete di segnalazione mediante sirene dei vigili del fuoco. Dopo una segnalazione con il segnale uniforme di protezione civile "allarme" vengono infatti trasmesse importanti informazioni alla radio e alla televisione.


Rischi ed incidenti naturali

Rischi ed incidenti naturali

Venti forti, epidemie, frane e caduta massi, incendi boschivi, inondazioni ed alluvioni, siccità, terremoti e valanghe sono gran parte delle calamità naturali che possono verificarsi con frequenze più o meno intense.


Rischi ed incidenti tecnologici

Rischi ed incidenti tecnologici

Carenze idriche e carenza di acqua potabile, crisi energetiche, incendi di grandi dimensioni e in galleria, interruzioni delle comunicazioni, rischio dighe e sosta prolungata sono rischi che possono interferire alla vita normale di ognuno di noi.


Formazione & Iniziative

Formazione & Iniziative

I corsi organizzati dalle organizzazioni di soccorso, per la sicurezza del lavoro, per la guida sicura, per l'autoprotezione. 


Volontariato

Volontariato

Senza le organizzazioni di soccorso ed il volontariato, la protezione civile nella nostra provincia non avrebbe il successo odierno! Aderire alle associazioni di volontariato è semplice, basta compilare un modulo e mettere a disposizione una parte del proprio tempo.



Navigazione secondaria

Contatti

  • 26. Protezione antincendi e civile
  • viale Druso 116
    39100 Bolzano
  • Tel. 0471 416000
  • Fax 0471 416019
  • Richiedi un'informazione:
  • Invia un messaggio con valore legale (dimensione massima consentita 8 MB):

Stato della Protezione civile provinciale

Zero - verde "ZERO" - NORMALITA'
Nessun evento. Attività ordinaria delle forze e centrali di protezione civile

Numeri utili

  • 118
    Emergenza sanitaria
  • 115
    Vigili del fuoco
  • 113
    Polizia
  • 112
    Carabinieri
  • 0471 200198
    Centrale Viabilità