Monguelfo

Monguelfo
Lago di Braies

L'ispettorato forestale più ad est della provincia di Bolzano, una volta soprannominato "l'est non civilizzato", comprende 9 Comuni: Sesto, San Candido, Dobbiaco, Villabassa, Braies, Monguelfo, Casies, Rasun-Anterselva, Valdaora con una superficie totale intorno ai 72.000 ha di cui 36.000 (=50%) sono di bosco.

Dal punto di vista geologico il distretto si divide in due zone tettoniche diverse dal punto di vista minerale. Le "filladi quarzifere" di Bressanone subalpine con la sovrapposizione delle Dolomiti e la zona centrale alpina "vecchio Gneis"
Predomina un clima sudcontinentale con precipitazioni tra gli 800 ed i 1200 mm, la temperatura media annua è tra i 3,5° e 7° C con punte negative fino a - 28° C nelle valli intorno a Dobbiaco.

Dati Ispettorato forestale Monguelfo
Decrizione Quantità
Superficie 72.100 ha
Altitudine da 1000 m (Nessano) - 3435 m (Colllto)
Superficie boschiva 36.000 ha
Comuni 9
Abitanti 7.027
Stazioni forestali 4

Organico

  • 22 forestali di cui 2 ufficiali forestali
  • 4 collaboratori amministrativi

Per i cantieri gestiti in economia durante i mesi estivi vengono assunti ca. 50 operai stagionali.

Composizione del bosco

Le condizioni climatiche favoriscono associazioni di aghifoglie della fascia montana e subalpina (Area climatica delle alpi centrali-bosco di abete rosso)

  • Abete rosso: 80%
  • Larice: 13%
  • Cirmolo: 3%
  • Pino silvestre 3%
  • Abete bianco: 1% (con l'abete bianco ci sono problemi di rinnovamento)

I pini mughi assumono una funzione importante di protezione. Le latifoglie ricoprono nel territorio del distretto di Monguelfo un ruolo secondario; hanno comunque una grande valenza dal punto di vista ecologico e quindi viene data molta importanza al mantenimento delle latifoglie.
Uguali considerazioni valgono per il mantenimento degli ontaneti e delle piante solitarie.

Composizione delle proprietà

Composizione delle proprietà
Diargramm Besitzverhaltnisse Welsberg
Composizione delle proprietà
Composizione delle proprietàNumero/percentuale
Privati 22.000 ha (61%)
Interessenze 1.600 ha (4%)
Enti 12.600 ha (35%)
Totale 36.200 ha (100%)
  • Numero dei proprietari boschivi: 2.880
  • numero di particelle boschive: 9.300

Utilizzazioni

  • Utilizzazioni annue: tra 70.000 e 90.000 m³
  • Utilizzazioni pianificate (Ripresa): 73.000 m³

Commercializzazione

Le aste di legname delle Frazioni hanno una lunga tradizione e da più di 20 anni vengono organizzate aste anche per lotti di legname privato. Così facendo si raggiungono prezzi di vendita mediamente superiori al prezzo di mercato.

Stato dei collegamenti

Masi: il 100% dei masi hanno una strada di accesso
Bosco: attualmente la rete di strade boschive è pari a 20 m/ha, localmente si raggiungono i 32 m/ha.
Malghe: delle 99 malghe attive 95 sono collegate con strade di accesso (90%), le superfici alpicole utilizzate (comprese le particelle boschive con diritto d'uso) hanno una superficie di ca. 28.000 ha. Vengono portate all'alpeggio ca. 4.500 unità di bestiame adulto (UBA)
La superficie alpicola più estesa si trova nel Comune di Sesto ed è compresa tra il rio Klamm e la malga Nemes.
Nell'ispettorato forestale di Monguelfo vi è una straordinaria attività alpicola.

Attualmente la popolazione é composta da 7.207 persone, negli ultimi anni in alta Pusteria hanno pernottato 2.600.000 ospiti.