Corsi, esami e materiale di studio

Corsi di italiano e tedesco

Da diversi anni vengono sostenuti corsi di italiano e tedesco per migranti inquadrati nei livelli A1 e A2 – secondo quanto definito dal Quadro comune europeo di riferimento (QCER). I corsi sono rivolti a persone che abbiano compiuto 16 anni e che provengano da paesi extra-UE, hanno una durata di 40 ore, sono gratuiti e possono essere avviati in tutta la provincia, una volta raggiunto il numero minimo di 8 partecipanti.

I corsi di italiano vengono finanziati dall’Ufficio Bilinguismo e lingue straniere della Ripartizione cultura italiana, e si svolgono presso le agenzie linguistiche alpha beta piccadilly (Link esterno), azb by cooperform (Link esterno), Voltaire European Education Centre (Link esterno)e Centro Studi e ricerche Andrea Palladio.

I corsi di tedesco vengono finanziati dall’Ufficio Educazione permanente della Ripartizione cultura tedesca e organizzati dalle agenzie linguistiche alpha beta piccadilly e(Link esterno) azb by cooperform.(Link esterno)

Ulteriori corsi vengono offerti al costo di una quota di partecipazione - vai alle proposte (Link esterno)

Esame di conoscenza della lingua italiana

Da gennaio 2011 i cittadini stranieri provenienti da paesi extra-UE che richiedono il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, hanno l’obbligo di superare un test di conoscenza della lingua italiana di livello A2

La prova verifica tre competenze: ascolto, lettura e scrittura. Per chi desiderasse simulare una prova del test al seguente link è disponibile un esempio di applicazione con le relative soluzioni nonché informazioni relative all’iscrizione, i contatti e quanto utile.

È possibile inoltre scaricare gratuitamente il testo “Permesso?” e il relativo materiale audio, contenente una serie di esercitazioni per la preparazione dell'esame.

Per l'ottenimento della cittadinanza italiana è invece necessario superare un esame apposito di livello B1.

Corsi di lingua, società e cultura locale

A partire dall’1 gennaio 2022 le cittadine e i cittadini provenienti da Paesi non-UE che vogliono beneficiare delle prestazioni aggiuntive della Provincia (assegno provinciale al nucleo familiare, assegno provinciale al nucleo familiare +, assegno provinciale per i figli), dovranno attestare la conoscenza orale di una delle lingue provinciali al livello A2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue e dimostrare di conoscere la società e la cultura locali.

È già possibile iscriversi ai corsi gratuiti attivati in tutta la Provincia. Maggiori informazioni alla pagina web dedicata del Servizio di coordinamento per l'integrazione.

Materiale di studio

Altro materiale di preparazione è disponibile online o presso i Centri di autoapprendimento linguistico.