Imparare le lingue all'estero

Imparare le lingue all'estero

Scegliere un soggiorno linguistico all’estero adeguato alle proprie esigenze spesso non risulta facile, da un lato perché l’offerta è variegata e fa capo a molteplici operatori, dall’altro perché spesso non si è del tutto certi di ciò che si sta cercando.

Qui di seguito trovate qualche consiglio per affrontare al meglio l’organizzazione del soggiorno:

Per organizzare un soggiorno studio all’estero è possibile avvalersi dell’appoggio organizzativo di un’agenzia linguistica locale, di un tour operator specializzato oppure contattare direttamente l’istituto estero che, oltre al corso, spesso mette a disposizione diverse tipologie di alloggio.
L’iscrizione diretta va fatta solitamente online o via e-mail/fax.

Per la scelta diretta è consigliabile utilizzare motori di ricerca specifici.
Per la scelta di un corso di tedesco è inoltre possibile consultare le seguenti liste di scuole che offrono corsi sia per adulti che per ragazzi:

Prima di tutto è bene stabilire i propri obiettivi, il livello linguistico posseduto prima della partenza, la disponibilità finanziaria e la durata del corso.

Obiettivi: il corso può servire a migliorare le varie abilità (scrittura, ascolto, lettura, conversazione), ad acquisire la microlingua del settore nel quale si lavora (es. linguaggio medico, giuridico, o economico) oppure a superare un esame.

Livello linguistico: è bene capire il proprio livello linguistico prima della partenza per stabilire con piú esattezza la durata del corso e concordare un piano di lavoro con l’istituto estero. La propria conoscenza linguistica può essere misurata tramite:

  1. Un’autovalutazione con l’aiuto del QCER (Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue), una griglia elaborata dal Consiglio d’Europa contenente parametri validi a livello europeo per valutare il livello di competenza linguistica individuale.
  2. diversi test disponibili online sulla sezione dedicata all’autoapprendimento.
  3. Un colloquio con un tutor madrelingua da prenotarsi direttamente al Centro Multilingue di Bolzano.

Costi: i costi possono variare in base al numero di lezioni settimanali, alla tipologia del corso, alla dotazione della scuola (biblioteca/mediateca interna, attrezzature presenti nelle classi, offerte extradidattiche ecc.), ma anche in base all’ubicazione della scuola, ai servizi offerti, al numero di studenti per classe e al numero di livelli garantiti all’interno di ciascun corso.

Durata e inizio del corso: salvo diversa indicazione, le scuole offrono la possibilità di iniziare il corso ogni lunedì, la durata viene stabilita dal partecipante in base alla propria disponibilità ed agli obiettivi da raggiungere. Per i principianti assoluti sono solitamente previste apposite date di inizio corso.

Esistono infine alcuni siti che raccolgono recensioni sulle varie scuole estere (es. www.languagecourse.net/corsi-di-lingua ). (Link esterno)

L'Ufficio per il diritto allo studio universitario eroga sovvenzioni per la frequenza di corsi di lingua all'estero per l'apprendimento del tedesco seconda lingua e delle lingue straniere, nonché sovvenzioni per la frequenza di corsi di italiano seconda lingua in Italia (al di fuori dell'Alto Adige).

È bene prima di tutto consultare l’apposita pagina informativa del Servizio esami di bilinguismo nella quale vengono elencati gli enti certificatori ammessi e la corrispondenza tra certificazione e attestato di bilinguismo ai vari livelli.

Una volta fatta chiarezza sarà più semplice individuare la scuola che offre la possibilità di conseguire una delle certificazioni richieste e che propone eventuali corsi preparatori.

Alcune scuole estere, previa frequenza di un corso e l’acquisizione di un livello linguistico adeguato, offrono la possibilità di svolgere un praticantato di durata variabile in un ambiente lavorativo attinente il proprio percorso di studi o la propria esperienza professionale. Qualche esempio.

Anche le istituzioni europee offrono in vari modi la possibilità di svolgere tirocini professionali per brevi periodi da 3 a 6 mesi.

I giovani tra i 18 e i 30 anni hanno inoltre l'opportunità di trascorrere dai 2 ai 12 mesi all'estero tramite il Servizio volontario europeo .

L'associazione Eurocultura di Vicenza (Link esterno) offre infine un portale ricco di informazioni, consigli e video tematici (Link esterno) sulle diverse forme di mobilità all’estero.

Oltre ai consigli contenuti nella pagina sull’apprendimento autonomo delle lingue, presso il Centro Mutlilingue di Bolzano e la Mediateca Multilingue di Merano sono disponibili al prestito materiali per lo studio: (Link esterno) Libri, DVD, riviste, Cd-rom, ma anche podcast e risorse online. Per la frequenza di un corso è possibile rivolgersi ad una delle numerose agenzie locali (Link esterno) oppure consultare l'apposito portale Corsi e Percorsi . (Link esterno)

Scrivi una mail a soggiornistudio@provincia.bz.it oppure chiama il nr. 0471-411263 per prenotare un incontro.

Se hai già partecipato ad un soggiorno studio e vuoi darci la tua testimonianza sulla scuola e sul corso frequentato compila il seguente formulario e invialo allo stesso indirizzo, la tua opinione sarà utile per fornire un migliore servizio di consulenza ai prossimi interessati.