News

  • Delegazione dell’Austria Superiore in visita alla Ripartizione lavoro

    In questi giorni una delegazione del Servizio del Mercato del Lavoro (AMS) del Land dell’Austria Superiore sta compiendo una visita informativa in Alto Adige presso le strutture del Dipartimento del lavoro, il TIS ed il BLS.

  • Nuovo numero di Mercato del lavoro news incentrato sull'invecchiamento nelle professioni

    “L’invecchiamento nelle professioni: le scuole materne come esempio” questo il tema al centro del nuovo numero di “Mercato del lavoro news” la pubblicazione curata dall’Osservatorio del Mercato del lavoro.

  • Nuovo numero di “Mercato del lavoro news” sulla formazione professionale

    È uscito in questi giorni il nuovo numero del Bollettino “Mercato del lavoro news” pubblicato a cura dell’Osservatorio del Mercato del lavoro incentrato sul tema “La scelta professionale degli alunni dei corsi di qualifica professionale”.

  • Crisi Memc, Bizzo a Roma: "Aperto confronto col governo, sconti sull'energia"

    La crisi della Memc sbarca nella capitale. L’assessore provinciale Roberto Bizzo ha incontrato oggi (20 aprile) a Roma il sottosegretario all’economia Vieri Ceriani, inoltrando la richiesta di inserire lo stabilimento di Sinigo tra le cosiddette aziende "energivore" che beneficiano di significativi sconti sulla bolletta energetica.

  • Premio integrazione al lavoro: domande entro il 30 giugno

    Su iniziativa dell’assessore provinciale al Lavoro Roberto Bizzo, la Giunta ha rinnovato anche nel 2012 il concorso per il conferimento del Premio integrazione lavorativa. Al concorso, indetto per la sesta volta, possono partecipare tutte le aziende private che occupano lavoratori diversamente abili e che possono segnalare esperienze e azioni innovative intraprese per favorire l’integrazione lavorativa nel proprio ciclo produttivo. Le candidature devono essere presentate entro il 30 giugno 2012.

  • Venerdì 20 aprile l'Equal Pay Day 2012

    Per porre l’attenzione sulla perdurante disuguaglianza tra i sessi, per la terza volta la Commissione pari opportunità e il Servizio donna della Provincia assieme a 35 organizzazioni venerdì prossimo, 20 aprile 2012, organizzano il ‘giorno per un’equa retribuzione’, Equal Pay Day, caratterizzato dallo slogan “stesso stipendio per lo stesso lavoro”. I dettagli dell’iniziativa sono stati illustrati dalla presidente della Commissione provinciale alle pari opportunità Ulrike Oberhammer alla presenza dell’assessore provinciale Roberto Bizzo, questa mattina, martedì 17 aprile 2012.

  • Lavoro dipendente e retribuzioni - 2010 - ASTAT

    In occasione dell’Equal pay day, che in Alto Adige verrà celebrato il 20 aprile, l’Istituto provinciale di statistica (ASTAT) diffonde alcuni dati relativi alle retribuzioni corrisposte ai dipendenti del settore privato. Mediante l’utilizzo di una fonte ufficiale (INPS) si può accertare l’esistenza di un differenziale retributivo tra i lavoratori e lavoratrici (gender pay gap). Differenziali nelle retribuzioni sono notevolmente influenzati da caratteristiche quali la quota di lavoro part time, il settore economico, l’età e la tipologia contrattuale.

  • Prolungati sino al 31 marzo 2013 gli ammortizzatori sociali

    L’assessore Roberto Bizzo unitamente ai rappresentanti delle organizzazioni imprenditoriali locali e delle organizzazioni sindacali ha siglato l’accordo per la terza proroga degli ammortizzatori sociali sino al 31 marzo 2013.

  • INVITO Presentazione "Equal Pay Day 2012"

    Per porre l’attenzione sulla perdurante disuguaglianza tra i sessi, per la terza volta la Commissione pari opportunità e il Servizio donna della Provincia assieme a 33 organizzazioni organizzano il ‘giorno per un’equa retribuzione’, Equal Pay Day, caratterizzato dallo slogan “stesso stipendio per lo stesso lavoro”. I dettagli dell’iniziativa saranno illustrati dall’assessore provinciale Roberto Bizzo, martedì 17 aprile 2012, alle ore 10.30, presso la Sala stampa a Palazzo Widmann in via Crispi 3 a Bolzano.

  • Entro il 30 aprile va presentato il rapporto sulla situazione occupazionale del personale maschile e femminile

    La Ripartizione lavoro segnala che le aziende pubbliche e private, che occupano oltre cento dipendenti, sono nuovamente tenute a redigere entro il 30 aprile il rapporto periodico sulla situazione occupazionale del personale maschile e femminile.