Contributi per enti pubblici e privati

Comuni, organizzazioni, istituzioni, associazioni o aziende che sono a disposizione delle famiglie e dei bambini, o che forniscono assistenza ai bambini e vengono sostenuti dalla Provincia di Bolzano. Vengono sostenuti anche mediazione e iniziative di padri. Referente principale è l'Agenzia per la famiglia, alla quale è possibile inolltrare richiesta di contributi.

Gli enti sono tenuti ad ottemperare agli obblighi di pubblicazione di informazioni relative ai contributi ricevuti dall’Agenzia per la famiglia (articolo 1, commi 125-129, della legge 4 agosto 2017, n. 124)


Corona crisi


>> Misure di contenimento della diffusione del virus SARS-COV-2 nella fase di ripresa delle attività


>> finanziamento di servizi e attività nel settore famiglia
  • contributi per il servizio di assistenza domiciliare all’infanzia e il servizio di microstruttura
  • contributi per il servizio di asilo nido
  • contributi a datori di lavoro per l’acquisto di posti di assistenza presso servizi alla prima infanzia
  • finanziamento dell’assistenza fuori provincia nei servizi di assistenza alla prima infanzia
  • contributi per assistenza a bambini con disabilità
  • contributi per l’attività ordinaria, investimenti e progetti per la formazione della famiglia
  • contributi per iniziative di accompagnamento e assistenza extrascolastica integrativa per bambini e ragazzi

 

>> NUOVO: Covid-19 – Misure nel settore dei servizi di assistenza alla prima infanzia - revoca della deliberazione n. 733/2020 e conferma delladeliberazione n. 543/2020 con indicazione delle modalità applicative, anche in deroga ai vigenti criteri nel settore - Deliberazione della Giunta Provinciale Nr. 1025 del 22.12.20

  • Servizio di microstruttura e assistenza domiciliare all'infanzia: Esentati le famiglie dalla compartecipazione tariffaria per tutto il tempo di sospensione del servizio.
  • Il Piano di sviluppo dei servizi per la prima infanzia non deve essere presentato.
  • Entro il 31 gennaio 2021 i Comuni, per il servizio di microstruttura, e gli enti gestori privati, per il servizio di assistenza domiciliare all’infanzia/Tagesmütter, presentano all’Agenzia provinciale per la famiglia una domanda, compilata sull’apposito modulo semplificato, per ottenere un contributo forfettario per l’anno 2021, il cui importo è da determinarsi sulla base dei dati dell’anno 2020 e della situazione corrente dell’emergenza epidemiologica.


> Covid-19 - Misure nel settore familia - Deliberazione della Giunta Provinciale Nr. 263 del 15.04.2020

> Covid-19 - Misure nel settore dei servizi per la prima infanzia - Deliberazione della Giunta Provinciale Nr. 543 del 21.07.2020

 


>> Scadenze contributi 2020/2021


Informazione per i comuni

Covid-19: Il Piano di sviluppo dei servizi per la prima infanzia di cui all’articolo 2 dell’allegato A alla deliberazione n. 666 del 30 luglio 2019 non deve essere presentato.  (Deliberazione della Giunta Provinciale Nr. 1025 del 22.12.20)

Servizi per la prima infanzia/Piano di sviluppo 2020-2022: Ogni Comune elabora un proprio Piano di sviluppo della rete di servizi per la prima infanzia, che andrà aggiornato annualmente e presentato entro il 30 novembre all’Agenzia per la famiglia. Il Piano di sviluppo è uno strumento di programmazione orientato e subordinato al concreto fabbisogno delle famiglie presenti sul territorio comunale.

>> modulo Piano di sviluppo 2020-22 (download)


Informazione per i settori contributi “Assistenza estiva e pomeridiana” e “Formazione a sostegno delle famiglie

L’importo orario per la rendicontazione di prestazioni a titolo di volontariato è stato aggiornato da 16,00 euro a 20,00 Euro. (Deliberazione della Giunta Provinciale Nr. 1150 del 13/11/2018).


Informazione sulla protezione dei dati

Dal 25 maggio 2018 applichiamo il Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali e facciamo presente che l'Agenzia per la famiglia ha bisogno della Sua conferma per il trattamento dei Suoi dati personali per l'elaborazione dei contributi. Le nostre disposizioni in materia sono elencate nei settori di contributo elencati. Al momento della compilazione di una nuova domanda di contributo è necessario dare la propria conferma di lettura.

Audit famigliaelavoro

Attraverso la certificazione "Audit famigliaelavoro" le aziende possono usufruire di un sostegno professionale per sviluppare servizi e provvedimenti a misura di famiglia.

Assistenza all’infanzia per dipendenti provinciali

I dipendenti provinciali possono utilizzare per l'assistenza ai figli le microstrutture aziendali e ora anche i servizi di Tagesmutter e contare sul sostegno finanziario del datore di lavoro. Per tutte le in formazioni rivolgersi all'Agenzia per la famiglia.